Home » FARMACI » Convenia iniettabile per cane e gatto Attenzione alle RA

Convenia iniettabile per cane e gatto Attenzione alle RA

  • Elicats 
Convenia iniettabile per cane e gatto

Convenia iniettabile per cane e gatto attenzione alle RA (reazioni averse) cosa occorre sapere prima di iniettare il Convenia. Nell’articolo Reazioni avverse ai farmaci, avevo accennato alle reazioni avverse che le Cefalosporine possono causare: reazioni allergiche, nausea, vomito e danno tubulare, In questo articolo andrò ad approfondire quelli che sono rischi / benefici del Convenia iniettabile, Cefalosporina (Cefovecina) di nuova generazione che una volta iniettata dura fino a 14 giorni.

Il Convenia iniettabile per cane e gatto – Utilizzo

Nei cani il Convenia è utilizzato per il trattamento di infezioni della cute e dei tessuti molli comprese piodermiti, ferite ed ascessi causate da Staphylococcus pseudintermedius, Streptococchi beta-emolitici, Escherichia coli e/o Pasteurella multocida. Per il trattamento di infezioni del tratto urinario causate da Escherichia coli e/o Proteus spp. e trattamento aggiuntivo alla terapia periodontale chirurgica o meccanica nel trattamento delle gravi infezioni gengivali e dei tessuti periodontali.
Nei gatti è utilizzata per il trattamento di ascessi e ferite a carico di cute e tessuti molli, per il trattamento di infezioni del tratto urinario causate da Escherichia coli.

Il Convenia iniettabile per cane e gatto – Controindicazioni

 
Le controindicazioni del Convenia e le avvertenze riportate nel foglietto illustrativo sono:

Non utilizzare in caso di ipersensibilita’ alle cefalosporine o alle penicilline. Non utilizzare in piccoli erbivori (compresi cavie e conigli). Non utilizzare in cani e gatti di eta’ inferiore a 8 settimane. Utilizzare con cautela nei pazienti che hanno manifestato in precedenza fenomeni di ipersensibilita’ a cefovecina, altre cefalosporine, penicilline o altri farmaci. In caso di reazione allergica, sospendere la somministrazione di cefovecina e prescrivere un’adeguata terapia per l’ipersensibilita’ da beta-lattamine. Le reazioni di ipersensibilita’ gravi e acute possono richiedere il trattamento con adrenalina o altre misure di emergenza, quali somministrazione di ossigeno, fluidi per via endovenosa, antistaminici per via endovenosa, corticosteroidi, controllo della respirazione, come indicato dalle condizioni cliniche.

I veterinari devono tenere presente che i sintomi della reazione allergica potrebbero ripresentarsi dopo l’interruzione della terapia sintomatica. Precauzioni speciali devono essere adottate dalle persone che somministrano il medicinale veterinario agli animali: penicilline e cefalosporine possono causare fenomeni di ipersensibilita’ (allergia) in seguito a iniezione, inalazione, ingestione o contatto cutaneo. L’ipersensibilita’ nei confronti delle penicilline puo’ causare sensibilita’ alle cefalosporine e viceversa. Le reazioni allergiche a queste sostanze possono talvolta avere conseguenze gravi.

Precauzioni speciali per l’impiego negli animali
Sarebbe auspicabile utilizzare le cefalosporine di terza generazione per il trattamento delle infezioni che non hanno risposto in modo adeguato, o si presume possano non rispondere in modo adeguato, alla terapia con altre classi di antibiotici o cefalosporine di prima generazione. Il prodotto dovrebbe essere utilizzato in accordo ai risultati dei test di sensibilità e alla regolamentazione sull’uso delle sostanze antimicrobiche.

Convenia iniettabile per cane e gatto – INTERAZIONI

Le sostanze dotate di un elevato grado di legame alle proteine (es.: furosemide o ketoconazolo o farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS)) possono competere con la cefovecina per il legame e pertanto l’uso concomitante di tali sostanze potrebbe causare reazioni avverse nel gatto e nel cane.

Utilizzare con cautela nei pazienti che hanno manifestato in precedenza fenomeni di ipersensibilità alla cefovecina, altre cefalosporine, penicilline o altri farmaci. In caso di reazione allergica, sospendere la somministrazione di cefovecina e prescrivere un’adeguata terapia per l’ipersensibilità da beta-lattamine. Le reazioni di ipersensibilità gravi e acute possono richiedere il trattamento con adrenalina o altre misure di emergenza, quali somministrazione di ossigeno, fluidi per via endovenosa, antistaminici per via endovenosa, corticosteroidi, controllo della respirazione, come indicato dalle condizioni cliniche. I veterinari devono tenere presente che i sintomi della reazione allergica potrebbero ripresentarsi dopo l’interruzione della terapia sintomatica.

Convenia iniettabile per cane e gatto Attenzione alle Reazioni Avverse

CONVENIA una volta iniettato dura fino a 14 giorni e può persistere nell’organismo fino a 65 giorni. 
Reazioni avverse possono richiedere un trattamento prolungato a causa della prolungata eliminazione sistemica del farmaco (65 giorni).

Gli animali che subiscono una reazione avversa devono essere monitorati per tale durata.

La cefovecina viene eliminata in forma immodificata soprattutto attraverso i reni.
Convenia iniettabile per cane e gatto
Convenia iniettabile per cane e gatto – ESPERIENZA SUL MERCATO ESTERO –

Sono stati segnalati volontariamente le seguenti reazioni avverse

Informatevi  con il veterinario se intende somministrare o se ha già somministrato al vostro animale il Convenia, se ci dovessero essere reazioni avverse queste possono compromettere anche gravemente la salute del vostro cane e gatto. Tutti i farmaci hanno controindicazioni, effetti indesiderati e possono procurare reazioni avverse, possiamo smettere di dare una pillola, possiamo interrompere un farmaco per via orale, MA NON E’ POSSIBILE INTERROMPERE L’EFFETTO DEL CONVENIA perchè una volta iniettato può rimanere in circolo fino a 65 gg.

Convenia insert

691 Comments on Convenia for Cats: Sacrificing Safety for Convenience?

DISCLAIMER: I CONTENUTI SONO SOLO A SCOPO INFORMATIVO E IN NESSUN CASO POSSONO COSTITUIRE LA PRESCRIZIONE DI UN TRATTAMENTO O SOSTITUIRE LA VISITA SPECIALISTICA O IL RAPPORTO DIRETTO CON IL PROPRIO VETERINARIO/MEDICO. NON SI INTENDE FAR UTILIZZARE LE NOZIONI CONTENUTE IN QUESTE PAGINE PER SCOPI DIAGNOSTICI O PRESCRITTIVI O COME BASE PER QUALSIASI TERAPIA MEDICA. EVENTUALI DECISIONI CHE DOVESSERO ESSERE PRESE DALL’UTENTE, SULLA BASE DELLE INFORMAZIONI QUI LETTE, SONO ASSUNTE IN PIENA AUTONOMIA DECISIONALE E A PROPRIO RISCHIO. TUTTE LE INFORMAZIONI QUI RIPORTATE DERIVANO DA FONTI BIBLIOGRAFICHE, ESPERIENZE PERSONALI E STUDI CLINICI DI DOMINIO PUBBLICO, SONO ESCLUSIVAMENTE A SCOPO INFORMATIVO, SENZA ESSERE IN ALCUN MODO LEGALMENTE PERSEGUIBILI E QUINDI NON SI ACCETTANO RESPONSABILITÀ PER DANNI CHE POTREBBERO DERIVARE DALL’USO DI QUESTE INFORMAZIONI. SI DECLINA OGNI RESPONSABILITÀ PER EVENTUALI ERRORI DI TESTO