Vai al contenuto
Home » Nutrizione gatto cane » Fabbisogno energetico del cane [Pillole]

Fabbisogno energetico del cane [Pillole]

  • Elicats 
Fabbisogno energetico del cane

Il fabbisogno energetico del cane, varia in base all’età, attività fisica, razza e malattie in corso. La fonte energetica esigenza di vita.

Fabbisogno energetico del cane

La disponibilità di energia è la condizione principale del normale metabolismo. Serve come criterio principale per la vita di qualsiasi organismo, per il normale corso di tutti i processi biochimici. La maggior parte dei cani viene alimentata con mangimi commerciali, la maggior parte dei quali fornisce un’alimentazione abbastanza equilibrata. 

Il bisogno di energia è finalizzato allo scambio principale (mantenimento dei mezzi di sussistenza, compresa la garanzia del ritmo ottimale del corpo), la formazione di prodotti, la sintesi del corpo e l’attività fisica. 

L’energia è necessaria per i muscoli, organi, per la digestione, per mantenere la temperatura corporea e per tutte le cellule, quindi il fabbisogno energetico del cane deve essere rispettato. Il fabbisogno energetico del cane è correlato al peso e alla taglia.

Il mantenimento di una normale costituzione corporea era un fattore importante per mantenere sani i cani adulti. 

Le statistiche mostrano che il peso corporeo in eccesso(più spesso a causa dell’accumulo di grasso in eccesso) aumenta la probabilità di disturbi metabolici che portano allo sviluppo non solo di varie malattie, ma anche di un grande carico sui sistemi muscolo-scheletrico e cardiovascolare.

Il fabbisogno energetico dei cani dipende dall’equilibrio delle diete, dalla temperatura dell’ambiente, nonché dal loro peso corporeo , dallo stato fisiologico, dallo stato del manto lanoso, dal lavoro muscolare, dalla costituzione e dal tipo di attività nervosa superiore, dal sesso e dall’età.

Ad esempio, in estate, il fabbisogno energetico giornaliero dei cani diminuisce in media del 15% e in inverno aumenta della stessa quantità.

Alla domanda “I cani sono carnivori o onnivori?”

c’è un po’ di confusione sulla risposta. Molte parti sono coinvolte nel dibattito, tra cui produttori di petfood, veterinari, zoologi e gli stessi proprietari. Sebbene i cani siano praticamente onnivori, ciò non significa che ottengano i nutrienti di cui hanno bisogno da quasi tutto. Per sapere che tipo di dieta richiede un cane, è necessario studiare le sue esigenze nutrizionali. I cani sono predatori facoltativi: hanno tutte le caratteristiche anatomiche e fisiologiche che sono insite in loro. Tuttavia, mangiano anche altri alimenti, grazie alla loro capacità di idrolizzare e assimilare i nutrienti presenti nei cereali, nella verdura o nella frutta.

Tuttavia, l’alimentazione con alimenti naturali ha anche i suoi svantaggi. Ad esempio, gli studi hanno dimostrato che il cibo per cani fatto in casa è più costoso e laborioso per i proprietari.

I cani (in particolare i cani giovani, anziani o immunocompromessi), proprio come gli esseri umani, possono essere infettati da salmonella, campylobacter, clostridium, listeria e altri batteri presenti nella carne cruda e nelle frattaglie.

L’energia metabolizzabile ME

ME è la quantità di energia disponibile ricavata dagli alimenti, è l’energia disponibile dopo la digestione e l’assorbimento del cibo

Età del cane

Un fattore molto importante che influenza la quantità giornaliera di cibo, è l’età del cane; un cucciolo ha diverse esigenze nutrizionali rispetto ad un cane adulto, il cibo per un cucciolo deve garantire e sostenere crescita e sviluppo.

 

Cani di taglia piccola e media sono considerati adulti dopo circa sei mesi di età

Cani di taglia grande-gigante sono considerati adulti dopo i due anni di età

I pasti del cane in relazione all’età:

6-12 settimane – 4 pasti al giorno

3-6 mesi – 3 pasti al giorno

6-12 mesi – 2 pasti al giorno

 

Quando il cane diventerà adulto il suo fabbisogno nutrizionale dovrà garantire il mantenimento del peso corporeo e l’equilibrio dei nutrienti, diversamente se il nostro cane è anziano, attenzione al peso, alla dose giornaliera di cibo, alla sovra-alimentazione.

 

Non fornire troppo cibo ai cani di taglia piccola-media dopo i 7-8 mesi per evitare casi di obesità.

I cani adulti che lavorano o che allattano richiedono 2-3 volte più cibo che per mantenere un metabolismo basale. Il fabbisogno energetico di cani di diverse razze ed età, temperamento, grasso o in condizioni di maggiore attività fisica o stress può differire dalla norma ed è regolato dalla quantità di cibo consumata su base individuale.

Il metabolismo basale (mantenimento) nei cani rappresenta in media il 5570% del dispendio energetico totale, tuttavia si osservano differenze tra gli incroci. Ad esempio, un Labrador ha un metabolismo basale inferiore rispetto a un alano o uno spaniel.

Con l’età, il metabolismo basale diminuisce. Pertanto, a partire dai 7 anni, si consiglia ai cani di ridurre l’apporto energetico del 10-15%, adeguando le diete tenendo conto dello stato fisiologico.

Tuttavia, va notato che l’alimentazione a basso contenuto calorico non è sempre applicabile a tutti i cani anziani.

Fabbisogno energetico del cane

Attività fisica

Calcolare i pasti e il fabbisogno energetico in base all’attività fisica giornaliera

Ad esempio un maschio di Pastore tedesco intorno ai 30 kg con leggerà attività fisica giornaliera: gioco, qualche corsa o lunghe passeggiate avrà un fabbisogno calorico giornaliero di circa 1600-1700.

Pastore tedesco maschio di 30 kg con un intensa attività fisica avrà un fabbisogno calorico di circa 2000-2200 calorie al giorno

Pastore tedesco maschio di 30 kg con scarsa attività fisico o addirittura in sovrappeso avrà bisogno di circa 800-900 calorie al giorno

La razza

Per calcolare il fabbisogno energetico e di conseguenza il peso ideale del nostro cane dobbiamo considerare la razza; ci saranno differenze sostanziali se il cane è un Carlino, un Alano o un Chihuahua.

Come possiamo calcolare il fabbisogno calorico o conoscere il peso ideale del nostro cane se non è di razza?

Questo può rappresentare un problema perché non ci sono linee guida, possiamo però far riferimento al

Purina Body Condition System

 

PURINA BODY CONDITION SYSTEM

Tramite questo sistema possiamo capire se il nostro cane è troppo magro o se invece è a rischio obesità.

Le malattie

In corso di malattie o tumori il cane necessita di particolari accorgimenti per evitare la cachessia neoplastica, verificate sempre lo stato di salute attraverso:

  • Condizione del pelo
  • Alito
  • Denti
  • Cute secca
  • Tono muscolare

Concludo con questo breve riassunto ricordando che la razione di cibo corretta è il primo passo verso la salute e il benessere, troppe sono le malattie associate al sovrappeso o ad una dieta squilibrata.

 

DISCLAIMER: I CONTENUTI SONO SOLO A SCOPO INFORMATIVO E IN NESSUN CASO POSSONO COSTITUIRE LA PRESCRIZIONE DI UN TRATTAMENTO O SOSTITUIRE LA VISITA SPECIALISTICA O IL RAPPORTO DIRETTO CON IL PROPRIO VETERINARIO/MEDICO. NON SI INTENDE FAR UTILIZZARE LE NOZIONI CONTENUTE IN QUESTE PAGINE PER SCOPI DIAGNOSTICI O PRESCRITTIVI O COME BASE PER QUALSIASI TERAPIA MEDICA. EVENTUALI DECISIONI CHE DOVESSERO ESSERE PRESE DALL’UTENTE, SULLA BASE DELLE INFORMAZIONI QUI LETTE, SONO ASSUNTE IN PIENA AUTONOMIA DECISIONALE E A PROPRIO RISCHIO. TUTTE LE INFORMAZIONI QUI RIPORTATE DERIVANO DA FONTI BIBLIOGRAFICHE, ESPERIENZE PERSONALI E STUDI CLINICI DI DOMINIO PUBBLICO, SONO ESCLUSIVAMENTE A SCOPO INFORMATIVO, SENZA ESSERE IN ALCUN MODO LEGALMENTE PERSEGUIBILI E QUINDI NON SI ACCETTANO RESPONSABILITÀ PER DANNI CHE POTREBBERO DERIVARE DALL’USO DI QUESTE INFORMAZIONI.

 

 

Fabbisogno energetico del cane
Elicats
You cannot copy content of this page
Hai bisogno di una consulenza olistica per sostenere la salute e il benessere del tuo animale da compagnia? Prenota la tua consulenza.
This is default text for notification bar