Home » Salutogenesi Pets » Dermatite cane prodotti con Ceramidi | la Barriera cutanea

Dermatite cane prodotti con Ceramidi | la Barriera cutanea

  • Elicats 
crema per dermatite atopica cane

Il cane atopico sviluppa una malattia infiammatoria cutanea caratterizzata da una patogenesi molto complessa, come precedentemente spiegato nell’articolo “Come trattare la dermatite atopica del cane con le cure naturali“, concorrono sia fattori genetici e sia fattori ambientali. Negli ultimi anni come avviene del resto in umana, si fa sempre più strada l’ipotesi che l’alterazione della barriera cutanea e la perdita di acqua associate ad anomalie del sistema immunitario (risposta cellulo-mediata dai linfociti Th2) sia una delle cause di recidive, infiammazioni e penetrazione degli antigeni in corso di dermatite atopica canina. Vediamo di cosa si tratta esattamente.

Dermatite Atopica cane Cure naturali

Dermatite Atopica nel cane Cambia Pelle

La barriera cutanea  è la struttura che modula l’interazione tra ambiente esterno ed i cheratinociti che rappresentano la parte vitale della cute.

Dermatite atopica cane la barriera cutanea

Nella dermatite atopica, va ricordato che le cellule maggiormente coinvolte sono: le cellule di Langherans e i cheratinociti,  la cute è un organo barriera tra corpo e ambiente esterno e nel cane atopico così come in umana la barriera cutanea danneggiata con alterazioni di funzione, favorisce il passaggio di antigeni e patogeni come gli stafilococchi, con conseguente sviluppo di allergie e/o infezioni.

 

Cane atopico e la barriera cutanea Come valutarne l’integrità

Per valutare l’integrità della barriera cutanea (metodo validato sia in umana e sia nel cane) si misurano le trans epidermal water loss TEWL o perdita di acqua trans-epidermica. Quando si fa riferimento all’idratazione della cute si intende sia la presenza di acqua e sia la componente lipidica, più importante perchè influisce maggiormente sull’assorbimento transcutaneo.

Dermatite atopica cane Come rinforzare la barriera cutanea

Studi hanno permesso di dimostrare che vi è una differenza significativa di TEWL tra i cani sani e cani con dermatite atopica. Inoltre, la TEWL era più bassa nei cani atopici la cui malattia era in remissione a causa del trattamento. Questi risultati sono coerenti con i rapporti della medicina umana sulla TEWL, pertanto uno dei fattori che predispone alla comparsa delle dermatiti e infezioni secondarie nei cani è l’alterazione delle funzioni di barriera della loro cute.

L’alterazione della barriera cutanea e della sua permeabilità sembra essere attribuita ad una riduzione del livello delle ceramidi totali sia nella cute lesa che apparentemente sana, inoltre i cheratinociti epidermici svolgono un importante ruolo nel processo infiammatorio, responsabili di stimolare la liberazione di citochine pro-infiammatorie (TNF-α), nel corso di grattamenti e “autotraumatismi”, ciò spiegherebbe come il grattamento scateni l’infiammazione Th2-mediata.
Sono stati fatti importanti progressi nello studio della disfunzione della barriera cutanea nella dermatite del cane atopico, anche se permangono ancora molte domande, è chiaro che sono necessari ulteriori studi futuri focalizzati sullo sviluppo di farmaci in grado di ripristinare maggiormente la barriera cutanea e aumentare le difese naturali contro gli organismi patogeni.
dermatite atopica cane

Come ripristinare quindi lipidi e ceramidi attori importanti nella regolazione della funzione di barriera? come rinforzare la barriera cutanea e aumentare le difese naturali contro gli organismi patogeni?

Crema per dermatite atopica cane

Gli emollienti di terza generazione

Hanno la funzione di aumentare l’idratazione cutanea e riparare il difetto di barriera cutanea

In commercio è possibile acquistare gli emollienti di terza generazione contenenti ceramidi, colesterolo e acidi grassi polinsaturi, sono emollienti che favoriscono la differenziazione epidermica e correggono il difetto del cemento lipidico intercorneocitario, regolano l’idratazione cutanea e schermano dalle aggressioni esterne. Alcuni prodotti possono contenere anche PEA palmitoiletanolamide allo scopo di potenziare l’azione anti-prurito e antinfiammatoria.

 

Virbac Spot-On Allerderm

Skin Lipid Complex: un complesso esclusivo di ceramidi e acidi grassi simili a quelli che si trovano nella cute sana, assicura la funzione di barriera cutanea azione calmante e idratante (Skin Lipid Complex) migliora la vitalità della cute grazie a S-I-S (Skin Innovative Science technology) effetto antiadesivo contro i microrganismi (Glycotechnology), stimolazione delle naturali difese microbiche della cute (Defensin technology).

Ribes pet ultra emulsione dermatologica con ceramidi

Veleno d’api Nuovo studio (Settembre 2018)

Ricercatori sudcoreani hanno dimostrato che nel veleno delle api vi è una sostanza chiamata melittina, capace di ridurre l’infiammazione causata dalla dermatite atopica in grado di ridurre prurito e le lesioni. Gli studi eseguiti in vivo e in vitro hanno evidenziato che la molecola agisce direttamente sul sistema immunitario, bloccando chemochine e citochine IL-1β, IL- 6 e IFN-γ. Questo studio preliminare mostra  che la melittina alle giuste dosi potrebbe essere una cura per la dermatite ad uso topico nei prossimi anni.

Dermatite Atopica cane Cure naturali

Dermatite Atopica nel cane Cambia Pelle

Bibliografia

An, Hyun‐Jin, et al. “Therapeutic effects of bee venom and its major component, melittin, on atopic dermatitis in vivo and in vitro.” British journal of pharmacology (2018).

Watson, A., Fray, T., Clarke, S., Yates, D. and Markwell, P. 2002. Reliable use of the ServoMed Evaporimeter EP-2 to assess transepidermal water loss in the canine. J. Nutr. 132:
1661S–1664S.

Olivry, T. and Hill, P. B. 2001. The ACVD task force on canine atopic dermatitis (VIII): is the epidermal lipid barrier defective? Vet. Immunol. Immunopathol. 81: 215–218.

Cornegliani, L., Vercelli, A., Sala, E., & Marsella, R. (2012). Transepidermal water loss in healthy and atopic dogs, treated and untreated: a comparative preliminary study. Veterinary dermatology, 23(1), 41-e10

Shimada K, Yoon JS, Yoshihara T et al: Increased transepidermal water loss and decreased ceramide content in lesional and non-lesional skin of dogs with atopic dermatitis. In De Boer DJ, Affolter VK, Hill PB: Advances in Veterinary dermatology, Wiley-Blackwell ed.2010,pp.29-34.

Marsella, Rosanna. “Are transepidermal water loss and clinical signs correlated in canine atopic dermatitis? A compilation of studies.” Veterinary dermatology 23.3 (2012): 238-e49.

Stahl, Jessica, et al. “Dermatophagoides farinae house dust mite allergen challenges reduce stratum corneum ceramides in an experimental dog model of acute atopic dermatitis.” Veterinary dermatology 23.6 (2012): 497-e97.

Pucheu‐Haston, Cherie M., et al. “Innate immunity, lipid metabolism and nutrition in canine atopic dermatitis.” Veterinary dermatology 26.2 (2015): 104-e28.

Characterization and quantification of ceramides in the nonlesional skin of canine patients with atopic dermatitis compared with controls” Lisa V Reiter, Sheila M F Torres, Philip W Wertz. Vet Dermatol. August 2009; 20(4): 260-6

Santoro D, Marsella R, Pucheu-Haston CM et al. Review: pathogenesis of canine atopic dermatitis: skin barrier and host-micro-organism interaction. Vet Dermatol 2015 Feb 13. doi: 10.1111/vde.12197.

Yoon, Ji‐Seon, et al. “Alteration of stratum corneum ceramide profiles in spontaneous canine model of atopic dermatitis.” Experimental dermatology 20.9 (2011): 732-736.