Home » CANE » Malattie dei cani N-Z » Letifend nuovo vaccino contro la Leishmaniosi canina

Letifend nuovo vaccino contro la Leishmaniosi canina

  • Elicats 
Letifend nuovo vaccino contro la Leishmaniosi canina

Letifend nuovo vaccino contro la Leishmaniosi canina dopo il vaccino CaniLeish arriva anche in Italia il nuovo vaccino Letifend  per la leishmaniosi canina da proteina Q ricombinante costituita da diversi frammenti di proteine di Leishmania infantum.

Il nuovo vaccino Letifend contro la leishmaniosi canina sarà distribuito in Europa attraverso l’accordo firmato dai laboratori Leti e la multinazionale MSD Animal Health.

Letifend è un vaccino per uso veterinario utilizzato nei cani per proteggerli dalla leishmaniosi causata dal parassita Leishmania infantum. Il parassita è diffuso nei paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo ed è trasmesso dalla puntura dei flebotomi. I cani infetti potrebbero non mostrare alcun segno di infezione, ma alcuni sviluppano la malattia attiva con sintomi quali febbre, perdita di pelo, perdita di peso e ulcere cutanee.

Letifend nuovo vaccino contro la Leishmaniosi canina

L’efficacia del vaccino dovrebbe essere intorno al 72% con una sicurezza e elevata tollerabilità sistemica, inoltre la risposta immunitaria specifica nei confronti degli antigeni vaccinali non interferisce con le comuni metodiche diagnostiche sierologiche (IFAT, ELISA e test rapidi). Indicato per l’immunizzazione attiva dei cani non infetti a partire dai 6 mesi di età e per ridurre il rischio di sviluppare un’infezione attiva e/o una malattia clinica dopo esposizione a Leishmania infantum.

 Tecnologia ricombinante

  • LetiFend®, è ottenuto mediante la tecnologia del DNA ricombinante cui principio attivo è la proteina Q.
  • Proteina Q ottenuta combinando cinque frammenti altamente antigenici
  • Inizio dell’immunità: 28 giorni dopo la vaccinazione.
  • Prevenzione del 72% della leishmaniosi canina nelle aree ad alto rischio di infezione da Leishmania infantum
  • Riduce lo sviluppo della malattia
  • Riduce i segni clinici
  • Riduce il carico parassitario nella milza, linfonodi e midollo
  • Elevata Tollerabilità sistemica
  • Durata dell’immunità: 1 anno
  • Rispetto ad altri vaccini non contiene adiuvanti

La probabilità o frequenza delle allergie o reazioni avverse con il vaccino Letifend è più basso rispetto ad altri vaccini, principalmente a causa della sua composizione, il Letifend non contiene adiuvanti causa principale della maggior parte delle reazioni allergiche o reazioni avverse.

Dopo la vaccinazione, si osserva prurito in corrispondenza del punto dell’iniezione, con una risoluzione spontanea di questa reazione entro 4 ore.

Letifend nuovo vaccino contro la Leishmaniosi canina – Domande frequenti

Può essere vaccinato con Letifend® un cane sieropositivo senza sintomotologia?
Sebbene la vaccinazione di cani sieropositivi sani ha dimostrato di essere sicura e di non peggiorare il decorso della malattia, si raccomanda di vaccinare solo cani sani e sieronegativi.
Se Letifend® non interferisce con i test diagnostici, è necessario testare i cani annualmente?
E’ altamente raccomandato testare tutti i cani annualmente.

Come Letifend interferisce con altri vaccini? quanto tempo si deve attendere prima di somministrarlo?

Si raccomanda di attendere almeno 15 giorni prima di inoculare il Letifend.
Posso usare Letifend® sui cani già vaccinati con un vaccino diverso contro la Leishmaniosi canina?
Sì.
Si possono vaccinare i cani che richiedono il trattamento con agenti farmacologici ricorrenti?

La scheda informativa indica che si tratta di un vaccino destinato a cani sani, un cane che ha bisogno di farmaci non è considerato un animale sano. Inoltre, se il trattamento che riceve è immunosoppressivo l’efficacia della vaccinazione potrebbe essere influenzato.

Conclusioni:

Letifend nuovo vaccino contro la Leishmaniosi canina sembra essere decisamente più sicuro e con effetti collaterali minori rispetto ad altri vaccini, questo è dovuto al fatto che non contiene adiuvanti. E’ necessario chiedersi però se effettivamente il vaccino non abbia effetti collaterali nel lungo periodo.

 

Gli studi effettuati hanno dimostrato come risultato complessivo una riduzione dei segni clinici e dei sintomi quali linfoadenomegalia, congiuntivite, episclerite, dermatite, alopecia e dimagrimento con una presenza del parassita negli organi linfoidi minore dopo la vaccinazione, il che suggerisce che il vaccino riduce il tasso di infezione con un’incidenza di sviluppare la malattia più bassa rispetto ai cani non vaccinati.

Nonostante non sia possibile una protezione completa contro la leishmaniosi o l’eradicazione della malattia, Il vaccino ha ridotto la gravità della Leishmaniosi, inclusi i segni clinici e il carico parassitario nella milza e nei linfonodi.

In futuro protrebbe essere valutata la possibilità che il Letifend riduca il rischio di sviluppare un’infezione attiva dovuta a Leishmania infantum poichè  l’efficacia del vaccino nei cani già infetti non è stata ancora dimostrata.

E’ RACCOMANDATO vaccinare solo gli animali SANI E non INFETTI

È SEMPRE NECESSARIO impiegare misure per ridurre l’esposizione ai flebotomi negli animali vaccinati CON l’impiego di spray, collari e SPOT-ON.

In uno studio sul campo in Francia e Spagna 275 cani sono stati vaccinati con Letifend e 274 cani hanno ricevuto il placebo. Nel corso di un periodo di due anni ci sono stati 8 casi confermati di leishmaniosi nel gruppo vaccinato rispetto ai 19 casi nel gruppo placebo, dimostrando che Letifend riduce l’insorgenza della malattia ma non la previene.

 AD OGGI l’unico metodo di prevenzione disponibile rimane la protezione.

Occorre sempre PROTEGGERE Il cane, LIMITANDO il contatto con il flebotomo con l’uso di spot-on, spray, collari.

Il vaccino riduce l’insorgenza della malattia ma non la previene.

 

LETTURE CONSIGLIATE