scuola Steineriana
(Last Updated On: 7 giugno 2017)

Scuola Steineriana possibile alternativa.

Sergio Mattarella ha firmato l’atto, il decreto legge sulla vaccinazione obbligatoria per iscriversi a nidi, materne e scuola dell’obbligo.

I VACCINI OBBLIGATORI sono 12 che da settembre saranno obbligatorie per l’iscrizione a scuola nella fascia 0-6 anni.

Si tratta delle 4 vaccinazioni ritenute fino ad oggi obbligatorie, alle quali se ne aggiungono altre già previste nel nuovo Piano nazionale vaccini 2017-19, che ne contempla la gratuità.

Le 4 vaccinazioni già oggi obbligatorie sono:  – antidifterica,  – antitetanica,  – antipoliomelitica    – antiepatite virale B.  si aggiungono:  – l’anti-pertosse,  – l’anti- meningococco B  – l’anti-meningococco C,  – l’anti-morbillo,  – l’anti-rosolia,  – l’anti-parotite,  – l’anti-varicella   – il vaccino contro l’Haemophilus influenzae.

Per le inadempienze, il decreto legge impone sanzioni pecuniarie da 500 a 7.500 euro, l’impossibilità per i bambini di essere iscritti agli asili nido e alle scuole dell’infanzia.

iI decreto ha inoltre il demerito di posizionare l’Italia tra i paesi con il numero di vaccinazioni obbligatorie più alto con un livello di informazione più basso rispetto agli altri paesi europei dove il livello di informazione è più alto, non esiste obbligatorietà vedi Norvegia, Svezia, Germania, Regno Unito.

Non c’è nessuna garanzia secondo cui l’obbligatorietà assicuri una maggiore copertura vaccinale (per ulteriori info vedere: http://www.movimento5stelle.it/parlamentoeuropeo/2017/02/vaccini-in-15-paesi.html

Come sempre il mio intento è quello di informare, in questo articolo

link informativi sulla scuola Steineriana

Obbligo di vaccini a scuola: la scuola Steineriana possibile alternativa

La prima scuola steineriana, chiamata Libera Scuola Waldorf, fu fondata nel 1919 a Stoccarda dall’industriale Emil Molt, per i figli degli operai della fabbrica Waldorf-Astoria sotto la guida di Rudolf Steiner (1861 – 1925)

Insegnamento principale e materie

L’attività scolastica quotidiana, nella scuola steineriana, inizia con l’insegnamento principale che si protrae, di regola, per quasi due ore. Questo tratta nell’arco di alcune settimane la stessa materia (la cosiddetta epoca) e riguarda le seguenti aree disciplinari: italiano, matematica, arte, storia, scienze, geografia, disegno di forme.

Nelle successive ore della mattina e del pomeriggio vengono impartite le lezioni delle altre discipline che comprendono due lingue straniere dalla prima classe, musica, euritmia, lezioni d’arte e artigianato, ginnastica, lavoro manuale, canto; inoltre, dalla quinta classe, attività artigianali quali falegnameria, tessitura, giardinaggio e agrimensura. Nella classi superiori si possono anche trovare insegnamenti di ceramica, rilegatura, meccanica tecnica, informatica, oltre ad esperienze sociali con uscite umanitarie, esperienze di scambi linguistici e realizzazione di un proprio portfolio. La recitazione e il teatro hanno una grande parte in tutti i dodici anni di studi.

scuola SteinerianaLa scuola Steineriana

  1. Nel primo settennio (0 – 7 anni), il piccolo conquista tre principali facoltà: la posizione eretta e la capacità di camminare, l’uso della parola e la possibilità di dire ‘io’ a se stesso; in altre parole, si impadronisce delle sue capacità ed esprime al massimo le sue facoltà di movimento.
  2. Nel secondo settennio (7 – 14 anni) sviluppa soprattutto la dimensione emotiva e la vita di sentimento che vanno stimolate attraverso l’arte e insegnamenti di tipo artistico.
  3. Nel terzo settennio (14 -21 anni) si assiste allo sviluppo di un pensiero sempre più astratto e alla maturazione di una capacità di giudizio autonoma.

Dal punto di vista dell’educazione scolastica, tutto ciò si concretizza in un approccio pedagogico che si evolve a seconda delle diverse fasi di età attraverso le quali passa lo studente, nel tentativo di stimolare e accrescere le facoltà di cui già è potenzialmente in possesso. Fonte

Scuola

INTERVISTA di Grazia Vinci a Manuela de Angelis, docente e cofondatrice della Libera Scuola Janua di Roma.

Federazione delle scuole Steiner-Waldorf

Metodo insegnamento Steiner

Indirizzi in Italia

Steiner e Montessori: due metodi a confronto

Gli insegnanti raccontano la scuola primaria e secondaria Rudolf Steiner di Milano

Obbligo di vaccini la scuola Steineriana come possibile alternativa‎
5 (100%) 3 votes

Comments

Commenti