Home » Medicina Antroposofica » WELEDA Cuprum metallicum: A Cosa serve?

WELEDA Cuprum metallicum: A Cosa serve?

  • Elicats 
cuprum metallicum cane gatto

Secondo Rudolf Steiner IL CUPRUM METALLICUM è legato ai processi che avvengono nella parte inferiore dell’organismo, sotto il diaframma, con l’assimilazione, il calore, così come con l’elaborazione della linfa e del sangue. L’azione del rame nel tratto digestivo riguarda i processi che avvengono oltre la parete intestinale, nel dominio dell’assimilazione e dell’irradiazione renale. Stasi venosa. Spasmi di tutti i tipi, soprattutto nei muscoli lisci. Trattamento coadiuvante alcuni tipi di anemia (emopoiesi) e malattie renali degenerative.

  • Sindrome de Raynaud
  • Claudicazione intermittente
  • Acne
  • Coliche addominali
  • Ulcere
  • Sterilità
  • Preparazione al parto
  • Anemia ipocromica
  • Crampi muscolari
  • Malattie articolari
  • Sindrome cervicale
  • Colica del lattante
  • Disturbi del risveglio legati all’ipertonia mattutina
  • Epilessia
  • Ansia
  • Sinusite
  • Tosse secca notturna
  • Malattie renali e delle vie urinarie, nefrite

Forma farmaceutica: fiale, pomata, triturazione.

Avvertenze e precauzioni per l’uso in pediatria: Con la forma iniettabile, il suo uso non è stato documentato nei bambini sotto i 12 anni.

Durata di utilizzo: La durata del trattamento richiede la consultazione del medico.
Eccipienti: triturazione contiene lattosio
Per le diluizioni liquide per iniezione da D10 non ci sono effetti collaterali conosciute.

 

E’ sconsigliato il fai da te, per la terapia è obbligatorio rivolgersi a medici o veterinari esperti in medicina antroposofica. Veterinaria antroposofica: per la medicina veterinaria e umana riferimenti medici e veterinari in Italia: vai al sito