Home » HUMAN HEALTH » Micoterapia spagirica a Cosa serve? Umana e Veterinaria

Micoterapia spagirica a Cosa serve? Umana e Veterinaria

  • Elicats 
Micoterapia spagirica la potenza dei funghi medicinali

La Spagyria ha le sue radici in tempi antichissimi, uno dei suoi iniziatori fu Paracelso (1493-1541) ma tali tecniche erano già in uso fra gli Egizi ed i Greci, il termine “Spagiria” deriva

dal greco “spao” e “agheiros” che significa separare e unire, quindi estrarre dalle piante, attraverso complicati passaggi che prevedono la divisione della pianta in tre parti e un seguito complesso di purificazioni, le proprietà proprie per riunirle in una nuova Forza vitale. I rimedi sono unici, irripetibili e molto potenti ed efficaci.

La micoterapia è ormai quasi indispensabile nella cura di molte patologie sia in umana e sia in veterinaria, in questo articolo andremo ad elencare come i funghi officinali preparati con metodologia spagirica possono essere molto più potenti di polveri o estratti.

La micoterapia spagirica è un tipo di terapia che deve essere valutata quando occorre intervenire in situazioni patologiche gravi e complesse come i tumori o alterazioni del sistema immunitario, nelle patologie autoimmuni o nelle malattie metaboliche.

I funghi medicinali sono formulati per garantire un’elevata efficacia nel trattamento, perchè è bene ricordare che il prodotto spagirico è un prodotto vivo.

La spagiria conta prodotti a base di soluzioni di acqua, glicerina e alcol in cui vengono messe a macerare le singole piante, diversi sono i composti della tradizione spagirica, formule appositamente sviluppate per garantire un’elevata efficacia nel trattamento in specifici ambiti clinici.

Micoterapia spagirica la potenza dei funghi medicinali

Micoterapia spagirica la potenza dei funghi medicinaliChaga

Abbiamo dedicato un intero articolo (con riferimenti scientifici) al Chaga e su come preparare il tè per i nostri cani e gatti, il micoterapico a base di Chaga in gocce utile  in caso di utile in caso di artrite, artrosi con immobilità, osteopenia o osteoporosi perché ricco di vitamina D. L’acido betulinico, contenuto al suo interno, lo rende un rimedio indispensabile per i problemi cutanei. Il fungo Chaga è un modificatore della risposta biologica naturale (BRM), la ricerca ha anche dimostrato l’efficacia nel sostenere l’organismo durante la chemioterapia riducendone gli effetti collaterali. Grazie alle sue proprietà immunostimolanti, Chaga è stato a lungo utilizzato per sostenere la salute gastrointestinale nella cultura orientale. La maggior parte delle ulcere sono causate da batteri come Helicobacter pylori, per cui un sistema immunitario ben funzionante è in grado di combattere questo patogeno. Il chaga fluidifica il sangue, sospendere prima di un intervento chirurgico, non somministrare insieme a farmaci anticoagulanti, in caso di diabete e somministrazione di insulina, il fungo contiene concentrazioni elevate di ossalati, cautela nei soggetti che soffrono di calcoli renali.

https://www.facebook.com/Elicats.it/posts/1784420508337328

Shitake

In micoterapia, questo fungo è impiegato principalmente nel trattamento di disturbi cardiovascolari e per contrastare l’arteriosclerosi. Previene lesioni alle pareti vascolari e protegge anche il fegato, abbassa i trigliceridi, il colesterolo totale e alzando i livelli di colesterolo buono, HDL. Di conseguenza, grazie allo Shitake, i depositi di colesterolo possono essere prevenuti oppure rimossi dalle pareti arteriose, prevenendo l’insorgere dell’arteriosclerosi oppure bloccandone la patogenesi. In questo modo vi è un netto miglioramento anche sull’ipertensione provocata da depositi di colesterolo sulle pareti vasali. Inoltre è di supporto in caso di tumori, leucemie e linfomi.

ABM

ABM (Agaricus blazei murril) è impiegare per coadiuvare il fisiologico metabolismo dei carboidrati e aumentare le naturali difese dell’organismo. Ha effetti epatoprotettivi e antivirali e può essere preso in considerazione per la gestione clinica dell’epatite virale. È coadiuvante nel diabete di eziologia autoimmune (diabete di tipo I e diabete di tipo II) ed è importante per la sua efficacia nella modulazione del sistema immunitario.

Cordyceps

Il primo fungo che ho utilizzato per il mio gatto affetta da insufficienza renale cronica, alla pagina dedicata se ti va di approfondire!

Il Cordyceps tonifica lo yin del Polmone e tonifica lo yang del Rene, viene da anni impiegato per rallentare la progressione dell’insufficienza renale cronica insieme al Reishi (attività antinfiammatoria). Riduce l’azotemia ed i livelli di creatinina nel sangue e può diminuire significativamente il grado di danno tubulare acuto. Contiene più di dieci amminoacidi essenziali e promuove la sintesi proteica. Controlla efficacemente l’iperfosfatemia e ritarda il peggioramento della malattia renale. Indicazioni: insufficienza renale cronica, ischemia, grazie al suo contenuto di adenosina e altri nucleosidi, migliora la circolazione sanguigna in particolare a livello coronarico determinando un effetto protettivo nei confronti di eventi ischemici, migliorare la funzionalità respiratoria in patologie quali asma e broncopneumopatia cronica ostruttiva, asma allergica.

Reishi Ganoderma

Il Ganoderma lucidum possiede un’azione antiaggregante piastrinica, riduce l’ipertensione con un meccanismo simil ACE inibitore, ha un’azione ipocolesterolemizzante, riducendo la sintesi endogena e l’assorbimento del colesterolo, ipoglicemizzante e antinfiammatoria. RIDUCE IL COLESTEROLO:  ostacola  la  sintesi  endogena  del  colesterolo, riducendo l’assorbimento enterico (intestino). ALLERGIE: attività Histamine-like, sostanze con azione cortisonica ed antistaminica – eczema, asma, intolleranze alimentari. METABOLISMO DEL GLUCOSIO: i polisaccaridi (Ganoredani) possiedono effetti ipoglicemizzanti = aumento dei livelli di insulina/stimolo del metabolismo epatico del glucosio. POTENTE ANTINFIAMMATORIO: studi in vitro hanno dimostrato che 50 mg di Reishi hanno lo stesso effetto di 5 mg di cortisone, benefici nelle malattie infiammatorie croniche come l’artrite reumatoide. EPATOPROTETTORE: riduce transaminasi e bilirubina, protegge il fegato in corso di chemioterapia, epatite A,B,C – steatosi epatica. AVVERTENZE E PRECAUZIONI: Cautela se si assumono anticoagulanti, ipoglicemizzanti, non utilizzare nei pazienti trapiantati o in cura con immunosoppressori.

Lettura Consigliata  Reishi qual è il migliore e quale comprare Titolazione Betaglucani

Coprino

Il coprino è un fungo medicinale efficace nel ridurre la glicemia, indicato nel diabete 2, in caso di stitichezza ed emorroidi.

Hericium

l’Hericium sostiene l’apparato gastro-intestinale è indicato in caso di gastrite, reflusso gastro-esofageo, bruciore gastrico, ulcere gastrite fino ad essere indispensabile in caso di tumore gastrico grazie alle sue proprietà antitumorali, di supporto in caso di colite e morbo di Chron.

Coriolus

Sull’attività di questo fungo sono stati effettuati numerosissimi trials clinici, nella maggior parte dei quali la somministrazione orale di Coriolus versicolor  ha migliorato la qualità di vita del paziente oncologico. Il Coriolus è un antitumorale e immunomodulante. Il PSK (Krestin), una miscela di polisaccaridi e glicoproteine estratte dal fungo, è efficace per sostenere le difese immunitarie nel trattamento  dei tumori. E’ un potente antivirale (anche epatico), è utile in caso di Herpes simplex, HIV, Herpes Zoster.

Maitake

Vuoi perdere un po’ di peso? ecco Il Maitake è un rimedio naturale per il trattamento dell’obesità, contrasta l’aumento di peso e previene l’accumulo di grassi nel fegato. Il contenuto elevato di vitamina D stimola l’assorbimento del calcio pertanto è indicato in caso di osteoporosi.

Polyporus

Il Polyporus è utile per ridurre edemi e per drenare il sistema linfatico, è di supporto in caso di carcinoma mammario rimozione di linfonodi. È efficace nel controllo dell’ipertensione ed aiuta ad eliminare tutti i liquidi in eccesso nel corpo. Un ottimo drenante se si hanno problemi ritenzione idrica.

Poria Cocos

Gli scienziati hanno identificato diversi composti attivi del Poria Cocos, tra i quali i triterpeni e polisaccaridi, con un ampio spettro di attività. Si trova spesso associato a vegetali in formule per la promozione della salute ad ampio spettro di applicazione, utile contro la ritenzione del liquidi, leucemia, carcinoma, dermatite atopica, psoriasi e artrite.

Le ricerche scientifiche hanno confermato proprietà degli estratti di Poria Cocos contro il tumore, la citotossicità è stata dimostrata nei confronti di molte linee cellulari tumorali umane, tra cui la leucemia e il melanoma, cancro al polmone, prostata, alle ovaie, stomaco, pancreas, della mammella e tumori della pelle, nei sarcomi indotti. Informazioni sul Poria Cocos con rif. scientifici al link.

RIMEDI E MICOTRAPIA SPAGIRICA

Fonte: Macrolibrarsi

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime news del mondo pets? segui la nostra pagina Facebook o Iscriviti al Forum!

DISCLAIMER: I CONTENUTI SONO SOLO A SCOPO INFORMATIVO E IN NESSUN CASO POSSONO COSTITUIRE LA PRESCRIZIONE DI UN TRATTAMENTO O SOSTITUIRE LA VISITA SPECIALISTICA O IL RAPPORTO DIRETTO CON IL PROPRIO VETERINARIO/MEDICO. NON SI INTENDE FAR UTILIZZARE LE NOZIONI CONTENUTE IN QUESTE PAGINE PER SCOPI DIAGNOSTICI O PRESCRITTIVI O COME BASE PER QUALSIASI TERAPIA MEDICA. EVENTUALI DECISIONI CHE DOVESSERO ESSERE PRESE DALL’UTENTE, SULLA BASE DELLE INFORMAZIONI QUI LETTE, SONO ASSUNTE IN PIENA AUTONOMIA DECISIONALE E A PROPRIO RISCHIO. TUTTE LE INFORMAZIONI QUI RIPORTATE DERIVANO DA FONTI BIBLIOGRAFICHE, ESPERIENZE PERSONALI E STUDI CLINICI DI DOMINIO PUBBLICO, SONO ESCLUSIVAMENTE A SCOPO INFORMATIVO, SENZA ESSERE IN ALCUN MODO LEGALMENTE PERSEGUIBILI E QUINDI NON SI ACCETTANO RESPONSABILITÀ PER DANNI CHE POTREBBERO DERIVARE DALL’USO DI QUESTE INFORMAZIONI. SI DECLINA OGNI RESPONSABILITÀ PER EVENTUALI ERRORI DI TESTO.