Home » Esami e diagnostica cane gatto » Gatto proteine nelle urine Io le riduco con le cure naturali!

Gatto proteine nelle urine Io le riduco con le cure naturali!

  • Elicats 

Un indicatore prognostico negativo che contribuisce maggiormente alla progressione della malattia renale nel gatto è la proteinuria. E’ un marker di malattia renale e serve a valutare la presenza di un danno renale o ridotta funzionalità renale.

Gatto proteine nelle urine

 

  • Il gatto proteinurico ha una progressione dell’insufficienza renale maggiore rispetto ad un gatto o cane non proteinurico.
  • La proteinuira può essere transitoria o persistente
  • Un cane o gatto con proteine nelle urine ha un rischio più elevato di incorrere in crisi uremiche
  • RAPPORTO PROTEINE / CREATININA URINARIA (PU/CU) deve essere valutato in base al peso specifico delle urine: lieve proteinuria con un alto peso specifico delle urine, non è significativo. Proteinuria lieve/moderata con peso specifico delle urine inferiore a 1.020 significativo di patologia renale.
  • Un animale sano espelle poche proteine con le urine, un cane o un gatto con malattia renale e proteinuria viene classificato secondo L’IRIS in stadio 1-2-3-4 della malattia renale.
  • L’albumina è la principale componente delle proteine urinarie (albuminuria)

Gatto urina schiumosa

Se notate che l’urina del gatto è schiumosa, questo è il primo segnale di proteinuria!

Proteinuria gatto valori

Insufficienza renale cronica e la proteinuria nel gatto e cane

Stadio I 

No proteinuria <0,2 – Pressione Normale <150

Stadio II

Proteinuria Borderline 0,2–0,4 – Ipertensione Borderline 150–159

Stadio III

Proteinuria  > 0,4 – Ipertensione 160–179

Stadio IV 

Proteinuria  > 0,4 – Ipertensione Grave ≥180

Il rapporto Rapporto PU/CU e danno renale

Il rapporto urinario proteine/creatinina (Urine Protein Creatinine, UPC) misura la proteinuria quantitativa nelle urine e ne stabilisce il danno renale.

Attenendosi alle nuove direttive IRIS (Internatonal Renal Interest Society) vengono classificati cani e gatti:

  • Gatto non proteinurici (PU/CU < 0,2)
  • Gatto proteinurico borderline (PU/CU tra 0,2 e 0,4 nel gatto, e tra 0,2 e 0,5 nel cane)
  • proteinurici (PU/CU > 0,4 nel gatto e > 0,5 nel cane) – *Il rapporto PU/CU deve essere valutato insieme al peso specifico delle urine.

In presenza di un elevato quantitativo di proteine nelle urine può essere utile effettuare anche un esame chiamato elettroforesi delle proteine urinarie (SDS-PAGE)

L’elettroforesi delle proteine urinarie, è un esame che permette di sapere, dal punto di vista qualitativo, quali proteine glomerulari vengono perse con le urine.

In base all’origine delle proteine, possiamo classificare

  • Proteinuria pre-renale
  • Proteinuria renale
  • Proteinuria post-renale

 

Proteinuria gatto terapia

Ad oggi i farmaci per il trattamento della proteinuria nel cane e nel gatto sono:

ACEI e ARB devono essere usati solo in gatti clinicamente stabili, e idratati.

Terapia orale consigliata per l’ipertensione sistemica    
Amlodipina L’uso concomitante di amlodipina con altri agenti che possono ridurre la pressione arteriosa può causare ipotensione. Questi agenti includono: diuretici, beta-bloccanti, altri bloccanti dei canali del calcio, inibitori del sistema aldosterone angiotensina renina (inibitori della renina, bloccanti dei recettori dell’angiotensina II, inibitori dell’enzima che converte l’angiotensina (ACEI) ed antagonisti dell’aldosterone), altri vasodilatatori ed alfa-2 agonisti. Buona efficacia; se necessario la dose può
essere raddoppiato (fino a 0,5 mg/kg q24h). Attualmente l’amlodipina è il trattamento di scelta nei gatti.
Telmisartan
(ARB)
Riduzione della proteinuria entro i primi 7 giorni dall’inizio del trattamento. Agente antiproteinico – 1 mg/kg.
Efficacia come antipertensivo incerta.
Benazepril
(ACEI)
Può indurre un aumento delle concentrazioni plasmatiche della creatinina all’inizio della terapia. Usato da solo ha un effetto limitato sulla pressione sanguigna.
     

CONCLUSIONI

  • Il farmaco che ha dimostrato di avere maggiore efficacia nel trattamento dell’ipertensione sistemica è: l’amlodipina. (Amodip)
  • ACE-inibitore in monoterapia non è efficace nella maggior parte dei gatti ipertesi.
  • l’ARB telmisartan riduce la proteinuria ma ha un effetto limitato sulla pressione.
  • L’amlodipina è efficace nel ridurre la pressione per la maggior parte dei gatti, ma non per tutti.
  • Con gli ace inibitori si ha un aumento della creatinina temporaneo.
  • La terapia per la riduzione della proteinuria è considerata efficace se si riduce il PU/CU sotto 0.4

Come indicato nell’articolo Ace-inibitori Insufficienza renale Gatto Cane Target-Organ Damage,

In veterinariagli ACE-inibitori sono stati inizialmente sviluppati per il trattamento delle malattie cardiache. Agli inizi degli anni 2000, questi farmaci furono proposti anche per il trattamento dell‘insufficienza renale cronica nel gatto e nel cane.

Sebbene gli ACE inibitori sono agenti anti-proteinurici, riducono la pressione sanguigna, migliorano l’emodinamica glomerulare e limitano lo sviluppo di lesioni renali, questi effetti non permettono un miglioramento del paziente. Se in umana sono stati effettuati diversi studi clinici randomizzati e controllati per dimostrare l’efficacia di ACEI nel trattamento di varie nefropatie, in nefrologia veterinaria gli studi ad oggi sono ancora limitati e poco convincenti, pertanto in questo post vi elenco quelle che sono le alternative naturali per abbassare la pressione e ridurre la proteinuria.

Albuminuria:

perdita di albumina con le urine in quantità superiore a un limite fisiologico stabilito, a seconda della concentrazione urinaria della proteina, può rappresentare un segno precoce di malattia renale cronica, in particolare nei diabetici, ed è frequentemente associato a ipertensione arteriosa e a malattie cardiovascolari.

 

Gatto proteinurico Cure naturali

Content is locked
You need to enter a password to unlock this content

Disclaimer: I Contenuti Sono Solo A Scopo Informativo E In Nessun Caso Possono Costituire La Prescrizione Di Un Trattamento O Sostituire La Visita Specialistica O Il Rapporto Diretto Con Il Proprio Veterinario/Medico. Tutte Le Informazioni Qui Riportate Derivano Da Fonti Bibliografiche, Esperienze Personali E Studi Clinici Di Dominio Pubblico. Tutte le informazioni su diete speciali e integratori alimentari per animali domestici, sono a scopo informativo. Queste informazioni servono come linea guida generale, non possono essere applicate a tutti gli animali domestici o considerate come alternative a una consulenza professionale. In queste pagine sono inseriti “Preparati omeopatici di efficacia non convalidata scientificamente e senza indicazioni terapeutiche approvate. I prodotti non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e devono essere utilizzati nell’ambito di uno stile di vita sano. Disclaimer e termini