Vai al contenuto
Home » CANE » Malattie dei cani A-M » Mastocitoma Cane Cura Alternativa di Supporto Sopravvivenza

Mastocitoma Cane Cura Alternativa di Supporto Sopravvivenza

  • Elicats 
Mastocitoma Cane Cura

Mastocitoma Cane Cura con i trattamenti naturali di supporto e nuove terapie farmacologiche. I mastociti (mast-cell) sono cellule che controllano la risposta allergica ed immunitaria e sono cellule presenti normalmente nella pelle. Il mastocitoma nel cane è il tumore della cute più frequente. Si può estendere agli organi interni, il trattamento può essere sia chirurgico e sia farmacologico.

Mastocitoma Cane qual è il tasso di sopravvivenza?

Quando si utilizza solo la chirurgia, la sopravvivenza media (50% in vita) è di 6 mesi circa. Dopo l’intervento chirurgico seguito da chemioterapia, la sopravvivenza può aumentare fino a 12 mesi. In caso di resezione incompleta di tumori di grado III, si consiglia un secondo intervento o radioterapia.

Stadio I: probabilità di recidiva 25% (Tumore senza coinvolgimento dei linfonodi regionali)

Stadio II: probabilità di recidiva 44% (Tumore con interessamento di un linfonodo regionale)

Stadio III: probabilità di recidiva 77% (Tumori multipli con o senza coinvolgimento dei linfonodi regionali)

La posizione del mastocitoma nel cane influisce sulla prognosi. I mastocitomi che coinvolgono il muso, la testa, l’inguine e le estremità distali hanno una prognosi peggiore rispetto ai tumori che colpiscono altre parti del corpo.

I tumori a crescita rapida che raddoppiano di dimensioni in una settimana tendono ad essere più difficili da trattare, il veterinario patologo sarà in grado di determinare il grado di differenziazione delle cellule tumorali solo dopo una biopsia e un esame citologico. La biopsia con ago sottile e l’esame delle cellule tumorali è un must nell’indagine di qualsiasi tumore della pelle nei cani.Mastocitoma Cane Cura

Anche le dimensioni del tumore contano, più grande è il tumore, più è difficile rimuoverlo, più a lungo esiste, maggiore è la probabilità di metastasi. E infine, la consistenza, la presenza di infiammazioni e aderenze con i tessuti circostanti, è un punto importante per la prognosi. Se il tumore è ben demarcato dai tessuti circostanti ed è classificato come stadio I, l’animale ha una buona prognosi per una guarigione completa.

La possibilità di rimozione completa del tumore influisce notevolmente sulla prognosi, pertanto la vicinanza del tumore ai tronchi nervosi e ai fasci vascolari, agli organi vitali e in aree anatomicamente scomode per la rimozione peggiora la prognosi. I cani con mastocitomi di stadio I o II hanno una buona prognosi, a condizione che possano essere rimossi completamente. Ci sono prove che fino al 23% dei mastociti di stadio I o II si ripresentano, il che confuta gli studi precedenti.

Mastocitoma canino razze predisposte

Mastocitoma Cane Cura

Il Mastocitoma nel cane compare mediamente in età 7-10 anni, le razze predisposte sono:

  • Boxer
  • Bull terrier
  • Boston terrier
  • Shar-pei
  • Carlino
  • Beagle
  • Rhodesian ridgeback
  • Bulldog
  • Bulldog
  • Labrador
  • Schnauzer

Mastocitoma canino immagine

Mastocitoma Cane Cura

 

Mastociti: partecipano alla formazione del sistema immunitario adattativo e sono cellule del sistema immunitario presenti nei tessuti connettivi. Contengono granuli specifici composti da eparina, istamina, interleuchine e proteasi neutre che attivano meccanismi di difesa atti a proteggere l’organismo dagli stimoli interni ed esterni.

 

I mastociti sono distribuiti a molti organi interni: milza, fegato, midollo osseo e altri. Molto spesso il mastocitoma nei cani si sviluppa in modo sistematico.

Il mastocitoma canino può essere di diversi tipi:

  1. Solo uno – caratterizzato da una crescita lenta.
  2. Tumori sporadici, linfonodi metastatici.
  3. Tumori multipli.
  4. Leucemia mastocitaria e mastocitosi.

Mastocitoma Cane Cura

  • Fornire un’alimentazione di alta qualità (senza cereali, carboidrati, niente patate, riso, pasta e in generale tutti i carboidrati ad alto indice glicemico, evitare sottoprodotti di origine animale, riempitivi, coloranti e conservanti).
  • Aggiungere frutta e verdure fresche come cavoli, broccoli, crescione, rape, carote e verdure a foglia verde alla carne preparata in casa (bollita/leggermente cotta)
  • Offrire settimanalmente alla carne 2-3 porzione di ricotta, albume, uova,  pesce a vapore.
  • Consiglio di valutare l’inserimento di alcuni SuperFood
  • ELIMINARE TOTALMENTE I CROCCANTINI 

Enzimi, super cibi, vitamine e nutraceutici di supporto contro il mastocitoma nel cane

Vitamina C possibilmente liposomiale 

Acidi grassi Omega-3 Omegor di grado farmaceutico e privo di metalli pesanti

Nutrycell

Olio di semi di lino spremuto a freddo da coltivazione biologica indicato per il consumo a crudo

Categ (epigallocatechina gallato) senza caffeina

Bardana (bardana (radice). La bardana purifica il sangue, sostiene il fegato i reni e il sistema linfatico

Astragalo ne parlo qui

Curcuma da aggiungere al cibo, orientarsi verso le formulazioni con Curcuma Meriva Fitosomiale

Funghi medicinali come ABM

EnzimiWobenzym Vital con gli enzimi pancreatina, bromelina, papaina, tripsina e chimotripsina. INTEGRATORE ALIMENTARE DI ORIGINE NATURALE A BASE DI ENZIMI CHE MODULA LA RISPOSTA DEL SISTEMA IMMUNITARIO.

Dalle bacche dell’albero di Blushwood un farmaco per il mastocitoma nel cane

Mastocitoma Cane Cura

Dalle bacche dell’albero di Blushwood si ottiene un principio attivo che agisce contro il mastocitoma nel cane. Googla il prodotto: Aussie Pure Pet Therapy Blushwood Berry Tincture

Le bacche di Blushwood sono il frutto dell’albero del blushwood, che è noto crescere in una sola regione del mondo: le foreste pluviali del Far North Queensland, in Australia. 2020 – Virbac annuncia l’approvazione della FDA di un nuovo trattamento contro il mastocitoma nel cane derivato dalla pianta della foresta pluviale australiana (bacche dell’albero di Blushwood)

Da questa pianta si ottiene un principio attivo chiamato tigilanol tiglate, che rivoluziona la lotta contro il mastocitoma nel cane. Il tigilanol tiglate è in grado di attivare il sistema immunitario e distruggere il sistema dei vasi sanguigni del tumore.

Il farmaco è stato approvato in Europa nel 2020. AUTORIZZAZIONE: 03/06/2020.

Stelfonta per cane è un medicinale antitumorale veterinario, usato nei cani per trattare mastocitomi che non possono essere rimossi chirurgicamente e che non si sono diffusi in altre parti dell’organismo. I mastocitomi sono tumori dei mastociti, cellule del sistema immunitario che rilasciano sostanze come l’istamina e che sono presenti in vari tessuti. Stelfonta è utilizzato per i mastocitomi cutanei o sottocutanei localizzati a livello o al di sotto di gomito o garretto. Stelfonta contiene il principio attivo tigilanolo tiglato.

Riassumendo:
  • Solo proteine ​​di alta qualità (carne, pesce, uova) con valore biologico alto
  • Eliminazione di tutti i carboidrati ad alto indice glicemico (pasta, patate, riso etc)
  • Aggiungere alla dieta acidi grassi omega 3 di grado farmaceutico
  • Frutta e verdura fresca
  • Vitamine, super food e antiossidanti
  • Erbe per combattere il cancro
  • Erbe per sostenere gli organi fegato e reni
  • Enzimi 
  • Utile da valutare con il veterinario giorni di semi-digiuno (come lo chiamo io..il riposo gastrico)

CONTENUTO EXTRA 4,99

Trattamenti naturali di supporto oltre 40 rimedi funzionali

PRELEVA LA TUA COPIA 

Paga e preleva il tuo file

You cannot copy content of this page