Home » Rimedi naturali malattie gatto cane » Nuova cura leishmaniosi con AHCC Active Hexose Correlated

Nuova cura leishmaniosi con AHCC Active Hexose Correlated

  • Elicats 
nuova cura leishmaniosi

Attualmente, il trattamento più efficace contro la leishmaniosi è costituito da Antimoniato di Nmetilglucamina per 4-6 settimane in combinazione con allopurinolo per almeno 6-12 mesi ( Manna et al., 2015 , Solano-Gallego et al., 2009 ). Tuttavia, l’uso di allopurinolo presenta degli effetti collaterali. La maggior parte dei cani trattati solo con allopurinolo hanno una remissione clinica della leishmaniosi ma non eliminano il  parassita. Trattamento con Allopurinolo può portare ad un aumento dei livelli della xantina, inoltre, la resistenza al farmaco è stata recentemente riportata nei cani trattati con  allopurinolo. V’è quindi la necessità di nuovi trattamenti che possono essere efficaci e sicuri nella somministrazione a lungo termine.

Nuova cura leishmaniosi con AHCC

 

Era il 2015 quando per la prima volta pubblicammo un articolo sul ruolo del composto esoso attivo come trattamento Alternativo alla cura del cancro.

l’articolo completo e continuamente aggiornato è possibile leggerlo al seguente link.

Nuovi studi 2017/2018 immunomodulatore AHCC e la cura della leishmania

È stato dimostrato che i nucleotidi alimentari e il composto correlato esoso attivo (AHCC) modulano la risposta immunitaria. Uno studio recente (2017/2018) ha dimostrato che i cani con leishmaniosi che ricevono un ciclo iniziale di 28 giorni di antimoniato di metilglucamina, più la somministrazione per sei mesi di un integratore alimentare contenente nucleotidi AHCC raggiunge un’efficacia simile a quella dell’allopurinolo. Poiché il tipo di risposta immunitaria gioca un ruolo chiave nell’evoluzione della leishmania, lo studio è stato finalizzato a valutare l’effetto preventivo di questo integratore nell’evitare o ritardare la progressione della malattia in cani clinicamente sani affetti da Leishmania.

METODI:

Quarantasei cani sono stati inclusi in questo studio multicentrico, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo. I cani hanno ricevuto una volta al giorno la somministrazione orale di un placebo o di un integratore alimentare contenente nucleotidi AHCC. La progressione della malattia è stata monitorata durante lo studio in entrambi i gruppi. A 0, 60, 180 e 365 giorni di trattamento, i segni clinici sono stati valutati utilizzando un sistema di punteggio clinico convalidato e diversi analiti sono stati misurati da campioni di sangue, urine e midollo osseo.

Cani con infezione subclinica (clinicamente sani) mostrano una risposta immunitaria umorale Th2 debole o assente, presentano invece una risposta immunitaria cellulo-mediata Th1 maggiore. Questi cani affetti da leishmaniosi di solito hanno un titolo anticorpale basso, un basso carico di parassiti, e non presentano segni clinici della malattia.

Al contrario, i cani con leishmaniosi clinica (cani malati) sono caratterizzati da una risposta immunitaria umorale Th2 esacerbata e una risposta Th1 assente, hanno una diffusione del parassita sistemica, un basso numero di CD4 + cellule T-helper, e immunosoppressione, hanno un titolo anticorpale alto + segni clinici della malattia:

  • Poliartrite
  • Meningite
  • Uveite
  • Vasculite
  • Glomerulonefrite
  • Anemia

 

CONCLUSIONI STUDIO

La somministrazione orale di nucleotidi più AHCC per 365 giorni in cani clinicamente sani affetti da L. infantum è sicura, consente una significativa riduzione degli anticorpi anti-Leishmania e porta ad una minore progressione della malattia, esercitando quindi un effetto preventivo. (Rif: Segarra, S., Miró, G., Pardo, L., Montoya, A., Martínez-Subiela, S., Boqué, N., … & Cerón, J. NUCLEOTIDES AND AHCC IN DOGS WITH CLINICAL LEISHMANIOSIS.)

AHCC – Active Hexose Correlated Compound

Integratore immunitario supportato da oltre 20 studi clinici umani, terapia alternativa del cancro leader in Giappone impiegato nelle cliniche di tutta l’Asia.

Trattasi di un immunomodulatore per il trattamento di una vasta gamma di malattie, sia disturbi minori come il raffreddore e l’influenza, e sia di malattie gravi come il cancro, l’epatite, il diabete e le malattie cardiovascolari.

Studi clinici hanno dimostrato che AHCC modifica sia l’innata e sia la risposta immunitaria adattativa.

L’AHCC è un monosaccaride dal gusto leggermente dolce prodotto dal micelio di un ibrido di shiitake coltivato nell’estratto di crusca di riso. La crusca di riso stessa ha proprietà antivirali e di supporto al sistema immunitario, l’AHCC fu sviluppato nel 1987 presso la Facoltà di Scienze Farmaceutiche dell’Università di Tokyo dal Dr. Toshihiko Okamoto in collaborazione con i ricercatori dell’Amino Up Chemical Co. Ltd. viene estratto dai fili che formano il micelio della miscela di funghi coltivati in una vasca di precoltivazione, le colonie di funghi vengono poi coltivate nella vasca principale di coltura per altri quarantacinque giorni. L’AHCC si ottiene attraverso un processo brevettato di coltura, un polisaccaride ricavato da miceli di funghi coltivati con alfa -1,4 glucano parzialmente acilato.

  • Aumenta la produzione di citochine
  • Aumenta l’attività delle cellule NK di ben il 300-800%
  • Aumenta la produzione dei macrofagi
  • Aumenta il numero delle cellule dendritiche
  • Aumenta il numero delle cellule T di ben il 200%

L’oncologo e ricercatore Katsuaki Uno, M.D., un grande sostenitore dell’AHCC afferma:

“Le singole cellule tumorali derivano certamente da anomalie genetiche. Tuttavia, la trasformazione di tali cellule in tumore avviene quando si sviluppa una condizione patologica dovuta al declino della funzionalità immunitaria. In altre parole, nel caso del cancro, è un’anomalia immunitaria che determina l’insorgenza della malattia. Il cancro è una malattia del sistema immunitario. Questo punto di vista implica un concetto molto interessante, ultimamente, molti ricercatori si sono resi conto che le anomalie immunitarie hanno un ruolo fondamentale nel deterioramento delle malattie da civilizzazione, caratterizzate dal sovraccarico del sistema immunitario, come l’arteriosclerosi e l’ipertensione, in malattie vascolari cerebrali, malattie cardiovascolari, diabete e altre affezioni.”

Protegge il sistema immunitario, supporta l’organismo durante il trattamento chemioterapico contrastandone gli effetti collaterali. E’ di aiuto anche in caso di sindromi da stanchezza cronica, infiammazioni ed epatite.

L’AHCC è stato utilizzato con successo nel trattamento

delle seguenti affezioni:

Tumore: fegato, seno, prostata, gastrointestinale, mieloma multiplo, displasia cervicale, HIV,  Epatite C e cirrosi epatica, Infezioni croniche, Diabete Stress Ipertensione, aritmia cardiaca Glaucoma.

Alcuni autori hanno sostenuto che il futuro della gestione della leishmaniosi può essere una combinazione di trattamenti farmacologici e immuno-modulatori in modo tale da suscitare una risposta immunitaria adeguata e più efficace contro il parassita ( Solano-Gallego et al., 2013 ).

In questo video spiegato brevemente, benefici e utilizzo di AHCC anche per gli animali domestici.

 

SUL SITO AHCCHPV potrete leggere dosaggi e altre informazioni utili sull’utilizzo dell’AHCC

Alcuni Prodotti consigliati

Kinoko Gold AHCC

Kinoko Platinum AHCC 750

NOW Foods 750 di AHCC

Now Foods AHCC 500

RICERCA RESEARCH

CLINICAL STUDIES

TESTIMONIANZE TESTIMONIALS

Prodotto consigliato per cani e gatti con AHCC

Impromune per Cani e Gatti

IMPROMUNE® contiene AHCC e Nucleoforce, una combinazione unica di effetti sinergici comprovati che è stato brevettato per cani e gatti. IMPROMUNE® è consigliato per cani e gatti con disturbi immunosoppressivi come infezioni, stress, sistema immunitario o ipoproteinemia, o che stanno ricevendo il trattamento farmacologico immunosoppressivo.

Impromune

Bibliografia:

Studio pubblicato il 21 febbraio 2018 -Segarra, Sergi, et al. “Prevention of disease progression in Leishmania infantum-infected dogs with dietary nucleotides and active hexose correlated compound.” Parasites & vectors 11.1 (2018): 103.