Home » Human&Pets » IBD CROHN MICI Modulare infiammazione e il Microbiota con i Probiotici

IBD CROHN MICI Modulare infiammazione e il Microbiota con i Probiotici

  • Elicats 
morbo di crohn probiotici

Nell’articolo Infiammazione intestinale IBD gatto cane Cure Naturali abbiamo indicato alcuni probiotici utili per la gestione delle IBD nel cane e gatto, in questo articolo ci focalizzeremo ed elencheremo i probiotici in grado di modulare l’infiammazione intestinale e il microbiota intestinale. I Probiotici, prebiotici e simbiotici hanno il compito di ripristinare la funzione di barriera intestinale e migliorare la risposta immunitaria in corso di patologie quali: la malattia di Crohn Malattia Infiammatorie Croniche Intestinali (MICI o IBD).

I probiotici, una terapia essenziale nella gestione delle MICI / IBD -in umana e in veterinaria-

MICI CROHN IBD I PROBIOTICI

VSL3 morbo di Crohn

Contiene: streptococcus thermophilus; bifidobacterium breve; bifidobacterium longum; bifidobacterium infantis; lactobacillus acidophilus; lactobacillus plantarum; lactobacillus paracasei; lactobacillus delbrueckii subsp.bulgaricus. Maggiori info

Diversi studi sono stati condotti sul VSL#3 in umana (adulti e bambini) per il trattamento del morbo di Crohn.

Altri studi confermano che la somministrazione del Probiotico VSL#3 somministrato a cani con IBD porta ad alcuni miglioramenti clinici e immunologici. Questo include quattro LactobacilliL. acidophilus, L. plantarum, L. paracasei, L. delbrueckii ssp. Bulgaricus ), tre Bifidobatteri ( B. breve, B. longum, B. infantis ) e Streptococcus thermophilus.

Un effetto protettivo dei ceppi VSL# 3 è stato osservato nei cani con IBD, con una significativa diminuzione dei punteggi clinici e istologici e una diminuzione dell’infiltrazione delle cellule T CD3+.

Vivomixx vsl3

DA VSL3 al

VIVOMIXX Formulazione, contenente una combinazione di 8 diversi ceppi di batteri lattici e bifidobatteri, è stata appositamente inventata dal professor Claudio De Simone per ottenere un profilo biochimico e immunologico unico, di seguito definito come formulazione “originale”. Questa formulazione “originale” è stata sostenuta per molti anni da numerose società internazionali di gastroenterologia, tra cui l’American Gastroenterology Association e la European Crohn’s and Colitis Organization. In caso di IBD e infiammazione intestinale è più efficace il VIVOMIXX. (rif: Cinque, B., La Torre, C., Lombardi, F., Palumbo, P., Van der Rest, M., & Cifone, M. G. (2016). Production conditions affect the in vitro anti-tumoral effects of a high concentration multi-strain probiotic preparation. PLoS One11(9).

 

Escherichia coli Nissle 1917 (ECN 1917)

E’ un probiotico indicato per il trattamento dei disturbi infiammatori intestinali e cistite. Maggiore efficacia se si abbina all’indispensabile Saccharomyces boulardii.

Le sue capacità di adesione e colonizzazione, unitamente alla produzione di sostanze ad azione antibatterica diretta (microcine), fanno sì che EcN sia particolarmente efficacie anche per combattere le infezioni, sia gastrointestinali, sia quelle recidivanti a carico delle vie urinarie come cistite, prostatite (soprattutto quelle a carico di E.coli patogeni, Klebsiella e Proteus).

Il probiotico EcN contiene batteri vivi ad alta concentrazione, va conservato in frigorifero tra i 2°C e gli 8°C. Un’interruzione di refrigerazione di alcuni giorni normalmente non influisce sulla carica batterica. In caso di esposizione a fonti di calore prolungate, i batteri possono perdere in parte la loro carica vitale. COMBINAZIONE CON ANTIBIOTICI: EcN non è sensibile agli antibiotici, che combattono principalmente batteri Gram-positivi, come ad esempio clindamicina, eritromicina, metronidazolo, penicillina G, chinopristina/dalfopristina, rifampicina, teicoplanina, vancomicina o cefsulodina. EcN è sensibile agli antibiotici, che combattono particolarmente batteri Gram-negativi, come per esempio chilolonici e cefalosporine. (capsule gastroprotette).

La somministrazione orale di ECN 1917 ha dimostrato efficacia e sicurezza paragonabili a quelli della mesalazina nel mantenimento della remissione nei pazienti con IBD. Il successo terapeutico iniziale è stato notato nella gestione dei disturbi infettivi gastrointestinali e delle infezioni che interessano il tratto urinario;  evidenti sono le proprietà probiotiche che rendono questo probiotico efficace nel trattamento delle malattie infiammatorie croniche intestinali.

Nuovi probiotici contro la malattia di crohn

Nuovi probiotici contro la malattia di crohn

Kluyveromyces marxianus fragilis B0399

Il lievito Kluyveromyces marxianus fragilis B0399 è comparabile, dal punto di vista microbiologico, al Saccharomices Boulardii, studi sperimentali, fra cui molti approvati dalla Commissione europea e dalla FDA americana, hanno chiaramente dimostrato la sua attività probiotica. Il Kluyveromyces marxianus fragilis B0399® è il principale lievito presente nel Kefir, antica bevanda di origine caucasica nota per le sue proprietà salutistiche.

Studi dimostrano che il lievito K.M.F. è in grado di modulare la risposta immunitaria agendo sulle citochine (pro e antinfiammatorie), riduce la tossicità del liquido fecale. Insieme al Saccaromyces cerevisiae riporta la flora intestinale in equilibrio nella sindrome del colon irritabile.

BioVAL Plus Descrizione completa

Bioval Plus (kluyveromyces fragilis B 0399+Saccharomicyes cerevisiae)

Integratore alimentare a base di ceppi di lieviti vivi e attivi e vitamine del gruppo B, a differenza dagli altri integratori probiotici non contiene ceppi batterici. Normalizza la flora benefica intestinale in situazioni di alterazione da: enterite, enterocolite, colon irritabile, stati diarroici.

Biosympa è un probiotico ad alta resistenza gastrica

Integratore alimentare a base di Lievito Lattico Probiotico® Kluyveromiyces marxianus fragilis 80399 (Turual B0399) e Siero di latte di capra. Resiste agli antibiotici comunemente utilizzati (Ampicillina, Amoxicillina, Eritromicina, Gentamicina, Tetraciclina, Acido Nalidixico, Rifampicina, Lincomicina ed altri).

Un lievito probiotico che

  • Supera indenne la barriera gastrica (resistenza dovuta alla presenza di chitina nella membrana cellulare).
  • Presenta un’azione omofermentante (azione lattasica completa con ottenimento di Acido-L-lattico e ATP senza residui gassosi).
  • Induce la trasformazione del lattosio in zuccheri semplici ed è quindi l’integratore ideale nei soggetti intolleranti (IMPORTANTE produzione endogena dell’enzima ß-Galattosidasi).

 

Lettura Consigliata  Kefir probiotici benefici gatto cane Clostridium e Giardia

Riferimenti:

Utilizzo di probiotici con una base di lieviti lattici tipizzati (Turval B0399) nella dieta degli sleddog (husky).

Schultz, Michael. “Clinical use of E. coli Nissle 1917 in inflammatory bowel disease.” Inflammatory bowel diseases 14.7 (2008): 1012-1018.

Fedorak, R. N., Feagan, B. G., Hotte, N., Leddin, D., Dieleman, L. A., Petrunia, D. M., … & Rostom, A. (2015). The probiotic VSL# 3 has anti-inflammatory effects and could reduce endoscopic recurrence after surgery for Crohn’s disease. Clinical Gastroenterology and Hepatology, 13(5), 928-935.

SandroA.,CamilloS.,HospitalTreviso;ClinicalresultsoftreatmentwiththelacticyeastKluyveromycesB0399forIrritableBowelSindrome.Trialn.132,updated2011.

Scaldaferri F et al. Role and mechanisms of action of Escherichia coli Nissle 1917 in the maintenance of remission in ulcerative colitis patients: An update. World J Gastroenterol. 2016. 22: 5505-11

Rossi, G., Pengo, G., Caldin, M., Piccionello, A. P., Steiner, J. M., Cohen, N. D., … & Suchodolski, J. S. (2014). Comparison of microbiological, histological, and immunomodulatory parameters in response to treatment with either combination therapy with prednisone and metronidazole or probiotic VSL# 3 strains in dogs with idiopathic inflammatory bowel disease. PloS one, 9(4), e94699.

DISCLAIMER: I CONTENUTI SONO SOLO A SCOPO INFORMATIVO E IN NESSUN CASO POSSONO COSTITUIRE LA PRESCRIZIONE DI UN TRATTAMENTO O SOSTITUIRE LA VISITA SPECIALISTICA O IL RAPPORTO DIRETTO CON IL PROPRIO VETERINARIO/MEDICO. NON SI INTENDE FAR UTILIZZARE LE NOZIONI CONTENUTE IN QUESTE PAGINE PER SCOPI DIAGNOSTICI O PRESCRITTIVI O COME BASE PER QUALSIASI TERAPIA MEDICA. EVENTUALI DECISIONI CHE DOVESSERO ESSERE PRESE DALL’UTENTE, SULLA BASE DELLE INFORMAZIONI QUI LETTE, SONO ASSUNTE IN PIENA AUTONOMIA DECISIONALE E A PROPRIO RISCHIO. TUTTE LE INFORMAZIONI QUI RIPORTATE DERIVANO DA FONTI BIBLIOGRAFICHE, ESPERIENZE PERSONALI E STUDI CLINICI DI DOMINIO PUBBLICO, SONO ESCLUSIVAMENTE A SCOPO INFORMATIVO, SENZA ESSERE IN ALCUN MODO LEGALMENTE PERSEGUIBILI E QUINDI NON SI ACCETTANO RESPONSABILITÀ PER DANNI CHE POTREBBERO DERIVARE DALL’USO DI QUESTE INFORMAZIONI. SI DECLINA OGNI RESPONSABILITÀ PER EVENTUALI ERRORI DI TESTO

Copyright (c)  Elicats – Tutti i diritti riservati. Vietata la copia anche parziale.