Vai al contenuto
Home » Prodotti naturali ed integratori cane e gatto » Azotemia alta cane gatto? Arriva l’absorbente selettivo

Azotemia alta cane gatto? Arriva l’absorbente selettivo

  • Elicats 
azotemia alta cane

Riprendo i miei studi su quelle che sono le nuove sostanze in grado di ridurre l’azotemia alta cane gatto … circa tre anni fa in questo articolo (ricerca complessa che mi vide impegnata diversi giorni) spiegavo come le tossine uremiche in corso di CKD possono essere ridotte con la somministrazione di ceppi specifici, probiotici (VIVOMIXX+YAKULT) ma anche prebiotici (INULINA) in grado di fagocitare l’Indolo solfato, p-cresil solfato.

AZOTEMIA ALTA CANE GATTO

Nell’insufficienza renale cronica il microbiota intestinale è coinvolto direttamente nell’aumento di tossine uremiche, perchè è la disbiosi indotta dall’uremia stessa ad aumentare le concentrazioni di tossine in circolo con conseguente riduzione dell’escrezione renale e peggioramento della malattia.

Tossina uremica: l’Indolo solfato, p-cresil solfato e il microbiota 

L’indoxyl solfato, è un metabolita del triptofano alimentare che agisce come una cardiotossina e tossina uremica.

In umana, alte concentrazioni di questo metabolita nel sangue sono associate allo sviluppo e alla progressione della malattia renale cronica, essendo una tossina uremica, stimola la sclerosi glomerulare e la fibrosi interstiziale renale.

 Insufficienza renale nel gatto Rimedi naturali: 10 anni di Studi Ricerca Pratica

Studi suggeriscono che:

Pazienti con CKD sviluppano livelli plasmatici di TMAO più elevati e una diversa composizione del microbiota intestinale rispetto a soggetti sani.

L’aumento dei livelli di TMAO nei pazienti con CKD è direttamente provocato dalla disbiosi del microbiota.

  • TMAO (trimelitalammina-N-ossido) → rischio cardiovascolare e trombosi
  • indoxyl solfato→ progressione malattia renale trombosi, malattia cardiovascolare, anemia
  • p-cresil solfato → progressione malattia renale e vascolari, effetti pro-infiammatori

Il microbiota intestinale influisce sulla produzione di tossine uremiche essenzialmente legate alle proteine e l’​uremia a sua volta influenza la composizione del microbiota intestinale. Questa influenza reciproca non fa altro che provocare disturbi e deficit alla mucosa intestinale e danneggiamento della flora batterica con conseguente sintomatologia a carico dell’intestino:

Da studi, ricerche ed esperienza che ho condotto in questo ultimo anno 2020-2021 vi dico che possiamo in modo efficace diminuire la produzione delle tossine uremiche quali

  • p-cresil solfato
  • indoxyl solfato

con:

Vivomixx

Inulina

L. casei Shirota (Yakult)

Novembre 2021- riprendo le ricerche sul p-cresil solfato e indoxyl solfato ed ecco che finalmente dopo ricerche su siti esteri dal Giappone alla Cina passando per la Corea arrivo in Europa…BINGO! Ti parlo di un altro integratore che avevo visto qualche mese addietro ma che non era ancora reperibile in Europa.

Prima di svelarti il nome di questo prodotto ti riporto le mie ricerche… Questo integratore è stato approvato per la prima volta in Giappone nel 1991 per alleviare i sintomi uremici e ritardare la necessità di dialisi nei pazienti con CKD.

Successivamente è stato approvato in Corea, Taiwan e Filippine sempre per il trattamento dei pazienti in umana con CKD, ha la capacità di assorbire e rimuovere dall’intestino le tossine uremiche, riduce di conseguenza il danno renale e ritarda l’insufficienza renale cronica.

Questo integratore va a “chelare” (non è un chelante del fosforo) l’indossil solfato (IS), derivato dal metabolismo del triptofano, una tossina nefro-vascolare uremica che ha anche un ruolo nella risposta immunitaria e nella neurodegenerazione.

Quando questo prodotto viene somministrato per via orale a pazienti (in umana) con insufficienza renale cronica, migliora i sintomi uremici e prolunga il tempo dell’inizio della dialisi (in umana) poiché le tossine uremiche vengono assorbite da questo prodotto nel tratto digestivo e poi escrete con le feci.

Ha un effetto inibitorio sulla diminuzione della funzione di filtrazione glomerulare e inibizione dell’aggravamento della lesione del tessuto renale e inibisce l’aumento della creatinina sierica. Rallenta efficacemente la progressione della sclerosi glomerulare, della fibrosi tubulo-interstiziale e ipertrofia prossimale tubolare. azotemia alta cane

Migliora i sintomi dell’uremia nei pazienti con insufficienza renale cronica. 

CONTENUTO PREMIUM

Abbassare azotemia gatto cane Diuretici e Depurativi

You cannot copy content of this page