Home » Salutogenesi Pets » Dermatiti | Allergie cutanee cane gatto il ruolo del Microbiota

Dermatiti | Allergie cutanee cane gatto il ruolo del Microbiota

  • Elicats 
microbiota della cute del cane e del gatto

La pelle è abitata da una moltitudine di microrganismi e un suo squilibrio porta allo sviluppo di malattie. Per determinare se la disbiosi batterica avviene sulla cute dei gatti allergici sono stati effettuati degli sudi, in uno studio pubblicato sulla rivista Veterinary Dermatology, i ricercatori del Texas A & M University e University of Minnesota hanno discusso sulla distribuzione del microbiota come batteri e funghi che popolano il corpo degli esseri umani, cani e gatti.

Microbiota cute gatto cane Le allergie

Gli studi sono stati eseguiti utilizzando Le tecnologie di sequenziamento di nuova generazione (NGS) hanno rivelato informazioni importanti circa il microbiota della pelle di persone e cani e gatti, dimostrando che la disbiosi batterica e fungina gioca un ruolo predominante nelle dermatiti atopiche in umana e dermatite allergica nel cane. I ricercatori in questo studio hanno notato che ancora poco si sa circa il microbiota della cute dei gatti affetti da dermatite (non DAP) e dermatite non alimentare indotta.

Sappiamo che la Dermatite allergica nei gatti può avvenire da reazioni al cibo, pulci (DAP)  e allergeni ambientali, le manifestazioni e reazioni includere prurito, zone umide e arrossate, cattivo odore della cute, diradamento o alopecia.

Microbiota della cute del gatto e cane

 Cosa si è scoperto?

Nei gatti sono stati trovati funghi appartenenti alle ascospore (Ascomycota). Ascomycota compone quasi il 80 per cento delle sequenze fungine in entrambi i gatti sani e gatti allergici. Di questi, la classe più abbondante era Dothideomycetes rappresentando quasi la metà delle sequenze nei gatti sani e più di un terzo dei gatti allergici.

Quando i ricercatori hanno confrontato i risultati dei gruppi sani e allergici, le diversità non erano molto significative e differenti, ad eccezione di trovare nel gruppo di gatti sani nove taxa che erano significativamente più abbondanti nel gruppo sano, mentre Agaricomycetes e Sordariomycetes erano più abbondanti nel gruppo di gatti allergici.

taxa

taxa campionati in gatti sani e allergici

Le differenze significative tra gatto sano e allergico sono state così identificate:

I campioni prelevati dal gatto allergico hanno avuto più Staphylococcus mentre i campioni prelevati dai gatti sani avevano più Oxalobacteriaceae e Porphyromonadaceae.

Nei gatti allergici non sono state riscontrate proporzioni più alte di Staphylococcus rispetto a quelle presenti nel cane e nell’essere umano affetti da dermatite atopica. ➡ In uno studio l’87,5% di Staphylococcus intermedius è stato isolato in tutti i siti delle lesioni nei cani con dermatite atopica rispetto al 37,2% campionato nei cani sani.

Riassumendo: studi indicano ci può essere una relazione tra malattia della cute su base allergica e maggiore abbondanza di Staphylococcus nei gatti.

Attualmente il microbiota della pelle del gatto non è molto conosciuto, ci sono altre specie batteriche presenti sulla cute del gatto di quanto si possa pensare, utilizzando tecniche molecolari e metodi di sequenziamento di nuova generazione sarà possibile in futuro determinare e valutare le variazioni del microbiota in corso di malattie cutanee come la dermatite atopica nel cane e nel gatto.

La pelle degli animali è abitata da un microbioma ancora più diversificato rispetto a quello osservato negli esseri umani

Pochissimi studi NGS sono stati pubblicati fino ad oggi per descrivere il microbiota della pelle negli animali e queste hanno incluso solo un numero limitato di animali e di questi solo alcuni studi hanno descritto la microflora batterica della pelle nei cani. Rispetto agli esseri umani nella pelle dei cani e dei gatti ha ghandole apocrine distribuite in tutto il corpo, mentre le ghiandole eccrine che producono il sudore si trovano solo nelle zampe.

Disbiosi microbica associata a condizioni infiammatorie della pelle

Sono ancora in corso studi che hanno lo scopo di  valutare le alterazioni del microbioma della pelle in condizioni infiammatorie e se la disbiosi microbica è la causa o il risultato di infiammazioni e dermatiti negli esseri umani e negli animali. Sempre più scientifica è la prova, sulla base di studi naturali e sperimentali, che Staphylococcus aureus gioca un ruolo chiave nello sviluppo delle lesioni cutanee nell’uomo con dermatite atopica (AD), è stato inoltre dimostrato che S. aureus porta alla formazione di eczema.

Simili agli esseri umani, i cani e i gatti sviluppano la dermatite atopica con lesioni cutanee croniche con intenso prurito  sul viso, ascelle, regione inguinale e zampe. La dermatite atopica nel cane è caratterizzata da una reazione di ipersensibilità con produzione di anticorpi IgE contro gli allergeni ambientali, quali acari della polvere, pollini e muffe, i cani possono anche sviluppare ipersensibilità contro S. pseudointermedius o M. pachydermatis e le lesioni cutanee essere aggravate da infezioni batteriche e fungine (infezione da S. pseudointermedius ), che determinano lo sviluppo di papule, pustole e croste, nel cane con dermatite atopica sono stati riscontrati phylum di batteri Proteobacteria e Oxalobacteriaceae.

Conclusioni:

Tutti gli studi sostengono l’ipotesi che il microbioma della pelle sia nell’uomo e negli animali svolge un ruolo significativo nella salute della cute e uno squilibrio del microbioma contribuisce allo sviluppo e / o ad aggravare le lesioni cutanee, inoltre il microbioma interagisce con il sistema immunitario.

Molto ancora c’è da fare, non si esclude in futuro la possibilità di sviluppare nuovi farmaci per curare le dermatiti che prenda in considerazione il microbioma della pelle.

 

Dermatite Atopica Probiotici Umana Veterinaria Ceppi batterici

Dermatite atopica cane Micoterapia i Funghi Medicinali

Probiotici gatto cane Scegli i Ceppi Efficaci per patologia

Disclaimer: I Contenuti Sono Solo A Scopo Informativo E In Nessun Caso Possono Costituire La Prescrizione Di Un Trattamento O Sostituire La Visita Specialistica O Il Rapporto Diretto Con Il Proprio Veterinario/Medico.  Tutte Le Informazioni Qui Riportate Derivano Da Fonti Bibliografiche, Esperienze Personali E Studi Clinici Di Dominio Pubblico. Le Informazioni Diffuse Sul Sito Sono Pubblicate Dopo Attente Verifiche Delle Fonti, Scelte Con Cura E Per Quanto Possibile Aggiornate Ed Ufficiali. Tutte Le Informazioni Su Diete Speciali E Integratori Alimentari Per Animali Domestici, Sono A Scopo Informativo. Queste Informazioni Servono Come Linea Guida Generale, Non Possono Essere Applicate A Tutti Gli Animali Domestici O Considerate Come Alternative A Una Consulenza Professionale.  In Queste Pagine Sono Inseriti e presentati rimedi Di terapia alternativa e Omeopatici Di Efficacia Non Convalidata Scientificamente E Senza Indicazioni Terapeutiche Approvate. I Prodotti Non Vanno Intesi Come Sostituti Di Una Dieta Variata Ed Equilibrata E Devono Essere Utilizzati Nell’ambito Di Uno Stile Di Vita Sano. Disclaimer E Termini

Copyright (c) Elicats – Tutti i diritti riservati. Vietata la copia anche parziale

Riferimenti:

Hoffmann, Aline Rodrigues, et al. “The skin microbiome in healthy and allergic dogs.” PloS one 9.1 (2014): e83197.

Fazakerley, Jennifer, et al. “Staphylococcal colonization of mucosal and lesional skin sites in atopic and healthy dogs.” Veterinary dermatology 20.3 (2009): 179-184.
Bradley, Charles W., et al. “Longitudinal evaluation of the skin microbiome and association with microenvironment and treatment in canine atopic dermatitis.” Journal of Investigative Dermatology 136.6 (2016): 1182-1190.
Lu, Y. F., & McEwan, N. A. (2007). Staphylococcal and micrococcal adherence to canine and feline corneocytes: quantification using a simple adhesion assay. Veterinary dermatology, 18(1), 29-35.
Kobayashi T, Glatz M, Horiuchi K et al. Dysbiosis and Staphylococcus aureus colonization drives inflammation in atopic dermatitis. Immunity 2015; 42: 756766.