Vai al contenuto
Home » CANE » Malattie dei cani N-Z » Stomatite nel cane terapia Antibiotico Cortisone + Il Mio Kit naturale

Stomatite nel cane terapia Antibiotico Cortisone + Il Mio Kit naturale

  • Elicats 
stomatite nel cane terapia

Stomatite nel cane terapia di una malattia abbastanza comune; armiamoci di molte conoscenze al riguardo! Cos’è questa malattia? Come si manifesta e per quali ragioni si sviluppa? Come curare un cane con stomatite con i rimedi naturali?

Stomatite nel cane terapia

Come si cura la stomatite nel cane? L’obiettivo principale del trattamento della stomatite nel cane è la completa eliminazione o riduzione della gravità del processo infiammatorio nel cavo orale. Per la stomatite primaria, le principali aree di terapia includono:

  • Eliminazione del principale fattore irritante che causa la malattia
  • Trattamento antisettico del cavo orale
  • Terapia antibatterica
  • L’uso di farmaci che stimolano il processo di rigenerazione del tessuto colpito

Per la stomatite nel cane secondaria, la terapia dovrebbe includere:

  • Eliminazione delle cause della malattia sottostante;
  • Trattamento o rimozione chirurgica delle aree interessate del tessuto
  • Trattamento antisettico del cavo orale
  • Terapia antibatterica
  • L’uso di farmaci antinfiammatori
  • L’uso di immunostimolanti o immunosoppressori
  • Terapia sintomatica

Alcune opzioni di trattamento

Stomatite cane antibiotico

Il veterinario potrebbe prescrivere una serie di farmaci:

  • Antibiotici (Amoxicillina + Acido Clavulanico, lincomicina, Metronidazolo destinati ad eliminare l’infezione o a prevenire complicanze post-operatorie.
  • Antivirali e antimicotici
  • Antistaminici – sono prescritti necessariamente per evitare reazioni allergiche.
  • Complessi multivitaminici
  • Antidolorifici e antipiretici
  • Gabapentin prima dell’intervento chirurgico (estrazione denti) e nel post (dolore posterpetico)

Stomatite cane Dieta Cosa dare da mangiare?

stomatite nel cane terapia


La terapia della stomatite nel cane inizia con l’esclusione dal menu dell’animale di alimenti che possono danneggiare le mucose della bocca. La dieta dovrebbe prvedere brodi di pesce, carne, porridge, latticini a basso contenuto di grassi. Viene prescritta una dieta speciale per 2-3 mesi, alimenti morbidi ad alto contenuto proteico (categorie: super premium / olistico). Dopo ogni pasto, è necessario sciacquare la bocca del cane con una soluzione di clorexidina. Se per qualche motivo non puoi acquistare cibo specializzato, dovrai passare temporaneamente al cibo naturale. In questo caso, la dieta dell’animale includerà purea di verdure e carne:

  • coniglio
  • vitello
  • pollo
  • tacchino

Diverse volte alla settimana, al cane possono essere somministrati ricotta a basso contenuto di grassi, kefir e yogurt naturale, una volta alla settimana potete dare al vostro cane del pesce bollito, precedentemente ripulito dalle lische. In caso di gravi lesioni delle mucose, si consiglia un digiuno di 1-2 giorni, ma al cane deve essere fornita acqua potabile o brodi, possono essere prescritte iniezioni endovenose e sottocutanee di soluzione salina e vitamine.

Stomatite nel cane cortisone

Gli steroidi possono anche fornire sollievo a breve termine, ma nel tempo diventano meno efficaci e hanno anche effetti collaterali come diabete e infezioni ricorrenti. Gli immunosoppressori possono ridurre l’infiammazione associata alla stomatite, il rischio di manifestare effetti collaterali aumenta con l’uso a lungo termine, il che significa che potrebbero non essere una soluzione.

Terapia antinfiammatoria: vengono prescritti farmaci antinfiammatori per ridurre il rossore o il dolore. Esistono due tipi principali di farmaci antinfiammatori: I corticosteroidi: l’uso a lungo termine di steroidi può causare effetti collaterali indesiderati, ad esempio, in rari casi, possono portare all’immunosoppressione, che stimolerà lo sviluppo di un’infezione virale o batterica.

I FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei). Raccomando l’uso dei FANS in combinazione con i gastroprotettori (a causa del loro effetto negativo sul tratto gastrointestinale) e il decorso non deve durare più di 5 giorni, il Metacam, è l’unico che è possibile somministrare fino a max 15 gg.

 

stomatite nel cane terapia

 

 

Stomatite nel cane

La stomatite nel cane è un’infiammazione della mucosa orale, può essere un sintomo indipendente oppure correlato ad un’altra malattia (il più delle volte infettiva). Esistono diversi tipi di stomatite, tuttavia si presentano tutti con gli stessi sintomi e il loro trattamento è molto simile.

I processi infiammatori della mucosa sono classificati in base all’aspetto, all’area di distribuzione, alla localizzazione e alla natura del decorso della malattia.

Secondo la natura del decorso del processo infiammatorio, si distinguono stomatite catarrale, vescicolare, papillomatosa, flemmonica, ulcerosa;

in base alla localizzazione: focale e diffusa.

A seconda dell’eziologia, la stomatite è suddivisa in:

Stomatite primaria – esposizione della mucosa a fattori chimici, termici o meccanici.

Stomatite secondaria – che è una complicazione o conseguenza di altre malattie infettive e non infettive più gravi. Inoltre, la stomatite secondaria può svilupparsi sullo sfondo di infezioni fungine, condizioni autoimmuni o intossicazioni del corpo.

Le cause della stomatite primaria sono:

  • Danno meccanico alla mucosa
  • Danno chimico alla mucosa
  • Danno termico alla mucosa

Le cause della stomatite secondaria sono:

  • Infezioni batteriche
  • Infezioni fungine
  • Infezioni virali
  • Malattie allergiche
  • Sindrome uremica (la comparsa di ulcere uremiche sullo sfondo dell’insufficienza renale allo stadio terminale)
  • Endocrinopatia (diabete mellito)
  • Neoplasie (neoplasie) nel cavo orale
  • malattie autoimmuni (pemfigo, pemfigoide bolloso, granulomatosi eosinofila, pemfigo foliaceo, ecc.);
  • Lesioni parodontali
  • Intossicazioni

Quali sono i sintomi della stomatite nel cane?

 

stomatite nel cane terapia


I sintomi che accompagnano la stomatite nel cane dipendono dalla durata e dalla gravità della malattia. Spesso, l’aspetto della stomatite è caratterizzato dalle seguenti manifestazioni:

  • Aumento della salivazione
  • Iperemia della mucosa orale
  • Lesioni ulcerative della mucosa orale;
  • Alitosi
  • Presenza di sangue o pus
  • Aumento della sete
  • Dolore quando si mangia
  • Perdita di appetito
  • Edema sulla mucosa della cavità orale

Tipi di stomatite nei cani

Tra i vari tipi di stomatite si trovano le seguenti varietà:

  • Atrofica: questa patologia della cavità orale nei cani si verifica a causa della scarsa igiene orale, inizia il processo infiammatorio accompagnato da un forte dolore, il cane non è in grado di mangiare cibi secchi e solidi.
  • Ulcerativa: può svilupparsi per una serie di motivi: malnutrizione , agenti patogeni infettivi, formazioni tumorali, stress, malattie somatiche, cambiamenti ormonali e un sistema immunitario debole. Con la malattia, le lesioni si formano sotto forma di ulcere sanguinanti, le gengive sono più spesso danneggiate, È impossibile non notare i sintomi della stomatite ulcerosa in un animale domestico. Le mucose che circondano le lesioni diventano rosso vivo, i loro bordi diventano cianotici.
  • Catarrale: le mucose si infiammano, ma senza danni evidenti sotto forma di ulcerazioni e/o ferite profonde. Si osserva gonfiore delle aree interessate. Molto spesso, questa forma di stomatite si verifica a causa della cura insufficiente della cavità orale, in presenza di tartaro, a volte il processo infiammatorio nelle mucose si verifica sullo sfondo di malattie del tratto gastrointestinale, del fegato, disturbi del sistema immunitario. Questo è uno dei tipi più lievi di stomatite, se non viene trattato, è inevitabile che insorgano complicazioni.
  • Flemmonica: è sempre un forte odore sgradevole dalla bocca e la presenza di pus nelle ferite, ulcere e il suo accumulo tra le labbra e le gengive. A causa dell’ambiente umido, il processo purulento si diffonde in tutto il cavo orale, colpendo ogni minimo microtrauma e vescicole. Viene trattato solo con l’uso di terapia antibiotica sistemica.
  • Papillomatosa: questa forma di stomatite è causata dal papilloma virus ed è caratterizzata dalla formazione di specifiche neoplasie sulle mucose delle labbra e delle guance, simili a cavolfiore – papillomi. L’automedicazione è vietata, perché. esiste un alto rischio di diffusione e crescita dei papillomi in tutto il cavo orale. È molto comune nei cuccioli a causa di un sistema immunitario debole.

 

 

Stomatite nel cane terapia naturale

Trattamento della stomatite nel cane Rimedi naturali  Stomatite nel cane per ridurre dolore e infiammazione di norma mi oriento su i seguenti:

In associazione anche all’Aloe e al Coenzima Q10, mi raccomando per la scelta di un gel a base di aloe è bene orientarsi verso prodotti destinati agli animali,  il gel di  aloe preparato in casa o il succo ottenuto frullando la foglia di aloe può contenere alte percentuali di antrachinoni responsabili di favorire irritazioni gastriche, questo non avviene acquistando prodotti depurati da ALOINA. Altro prodotto che uso il gel di aloe con un il 97,5% di purissimo gel di Aloe Vera biologica. Il gel di aloe ha attività analgesica, antinfiammatoria e analgesica.

Stomatite nel cane omeopatia

Per quel che riguarda invece i rimedi omeopatici i più efficaci sono: Borax 5ch (questo nelle fasi acute) Il borace è uno dei rimedi più importanti per la cura della mucosa orale, quando è presente sangue, di solito scelgo le basse diluizioni:

I granuli Borax 5 CH (Bassa diluizione) hanno un effetto rapido, devono essere somministrati a distanza ravvicinata (ogni 20 minuti, o ogni ora o anche per periodi più ravvicinati).

Se l’infiammazione colpisce la mucosa orale e si manifesta con ulcere, un buon rimedio omeopatico è Borax!

Attraverso le pagine di questo Blog avete imparato a conoscere in anteprima quelli che sono i miei rimedi omotossicologici preferiti: IGEAKOS che uso da diversi anni per il trattamento di diverse patologie nel gatto e cane, anche in caso di stomatite nel cane si può usare il rimedio SIN 32 IGEAKOS, indicato, sia nelle fasi acute che nella sintomatologia cronica!

Rimedio omeopatico con azione antinfiammatoria, tonica vascolare, spasmolitica ed antidolorifica. Indicato, sia nelle fasi acute che nella sintomatologia cronica, in caso di paradontosi, gengiviti, stomatite.

Sangue di drago – Croton

Viene chiamato anche sangue di drago per il lattice resinoso di colore rosso che si ottiene dall’incisione della sua corteccia. Il Croton è un ottimo cicatrizzante ed antisettico, viene utilizzato per via topica in caso di tagli, ustioni e ulcere. Per via orale, opportunamente diluito si impiega in caso di stomatite e gengiviti, gastriti, ulcere. Sangue di drago cane gatto Contro placca, gengivite, stomatite.

I disturbi a carico di denti e gengive sono molto frequenti  nei cani e nei gatti: l’85% dei cani ed il 75% dei gatti adulti soffrono di parodontiti e gengiviti. Due prodotti Stomoskin Gel Gengivale e Stomoskin Colluttorio sono due prodotti complementari: il gel ha un’azione preparatoria sulla gengiva e disarrossante delle mucose. Le gocce, che è consigliabile applicare successivamente al gel, hanno una maggiore concentrazione. In alternativa utilizzo per i miei pelosi il Dragon’s Blood Raw (v.foto)

sangue di drago cane gatto

 

 

Oltre 30 Rimedi naturali Avanzati per la stomatite e gengivostomatite nel gatto e cane

Guida ai rimedi

 

Paga e preleva il file


Disclaimer: I Contenuti Sono Solo A Scopo Informativo E In Nessun Caso Possono Costituire La Prescrizione Di Un Trattamento O Sostituire La Visita Specialistica O Il Rapporto Diretto Con Il Proprio Veterinario/Medico.  Tutte Le Informazioni Qui Riportate Derivano Da Fonti Bibliografiche, Esperienze Personali E Studi Clinici Di Dominio Pubblico. Tutte le informazioni su diete speciali e integratori alimentari per animali domestici, sono a scopo informativo. Queste informazioni servono come linea guida generale, non possono essere applicate a tutti gli animali domestici o considerate come alternative a una consulenza professionale.  In queste pagine sono inseriti “Preparati omeopatici di efficacia non convalidata scientificamente e senza indicazioni terapeutiche approvate. I prodotti non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e devono essere utilizzati nell’ambito di uno stile di vita sano. Disclaimer e termini

You cannot copy content of this page