Home » FARMACI » Cistite gatto antibiotico Sì ma solo dopo l’antibiogramma

Cistite gatto antibiotico Sì ma solo dopo l’antibiogramma

  • Elicats 

La malattia del tratto urinario nel gatto è una patologia che si riscontra frequentemente, la terapia quasi sempre prevede la prescrizione di antibiotici per la gestione della cistite batterica sporadica, cistite batterica ricorrente, pielonefrite, prostatite batterica e batteriuria subclinica.

Cistite gatto Antibiotico

Cosa Sapere

Le infezioni batteriche che causano nel gatto sangue nelle urine e difficoltà ad urinare rappresentano SOLO il 2% delle cistiti, pertanto prima di intraprendere una terapia antibiotica con Baytril o altri antibiotici (Synulox, Zobuxa, Spiroxan) è NECESSARIO effettuare le analisi delle urine con urinocoltura e antibiogramma.

Il veterinario in attesa di ricevere i risultati delle analisi può decidere di prescrive ugualmente l’antibiotico, di solito si predilige l’amoxicillina oppure amoxicillina + acido clavulanico (Synulox).

l’acido clavulanico potrebbe non essere necessario, anche nelle infezioni con batteri che producono beta-lattamasi, a causa delle elevate concentrazioni di amoxicillina che si ottengono nelle urine.

Il Proprietario dovrà rispettare dosi, orario e frequenza di somministrazione, perchè i batteri soprattutto l’Escherichia coli, Enterococcus, Pseudomonas, Klebsiella, Proteus, sono diventati molto resistenti.

Attenzione alle Reazioni Avverse Antibiotico CONVENIA può causare reazioni avverse molto gravi, informati sempre con il veterinario se ha iniettato il CONVENIA, in tal caso è bene che tu sia informato in modo corretto su come agisce questo tipo di FARMACO.

 


 

Endocrinopatia
Nefropatia
Obesità
Conformità vulvare anormale
Anomalie congenite del tratto urogenitale (ad es. Uretere ectopico, anomalie del condotto mesonefrico)
Malattia prostatica
Tumore alla vescica
Cistite polipoidea
Urolitiasi
Terapia immunosoppressiva
Fistola rettale
Incontinenza / ritenzione urinaria

Antibiotico per curare la cistite nel gatto

  • Trimetoprim-sulfadiazina = Non raccomandato si hanno maggiori effetti avversi
  • Amikacina = Potenzialmente nefrotossico. Evitare negli animali con ridotta funzionalità renale. Si deve prestare attenzione quando lo si utilizza in combinazione con farmaci nefroattivi (FANS)
  • Amoxicillina = Buona opzione di prima linea per la cistite batterica sporadica
  • Amoxicillina / acido clavulanico = Non raccomandato per pielonefrite o prostatite.
  • Ampicillina = Non raccomandato a causa della scarsa biodisponibilità orale
  • Cefovecina (Convenia) = La durata e lo spettro sono più lunghi di quanto sia normalmente necessario, quindi non è raccomandato per l’uso di routine.
  • Cefadroxil (Cefa-Cure) = Attività a spettro ristretto; non attivo contro Enterobacteriaceae
  • Cloramfenicolo = Riservato alle infezioni resistenti a più farmaci con poche altre opzioni. La mielosoppressione può verificarsi, in particolare nei g
    atti e con terapia a lungo termine (ad es.> 28 giorni)
  • Ciprofloxacina = A volte usato a causa di un costo inferiore rispetto ai fluorochinoloni veterinari. Biodisponibilità orale inferiore.
  • Doxiciclina = Riservato alle infezioni causate da agenti patogeni resistenti ai farmaci che vengono attivamente escreti nelle urine in forma attiva. Prestare attenzione con le raccomandazioni di somministrazione nei gatti per ridurre il rischio di ulcerazione esofagea.
  • Enrofloxacina (Baytril) = Escreto nelle urine prevalentemente in forma attiva. Uso è associato al rischio di retinopatia nei gatti. Si raccomanda di evitare l’enrofloxacina nei gatti. Se deve essere usato,  non deve essere superata una dose di 5 mg / kg al giorno.

Cistite gatto antibiotico dopo quanto fa effetto?

L’antibiotico inizia a fare effetto dopo 48/72 ore, la terapia di solito è di 7-10 gg

Cistite nel gatto facciamo chiarezza sulla terapia antibiotica

Una terapia impropria può comportare una serie di preoccupazioni per la salute del gatto come la mancata risoluzione dell’infezione o sviluppo di resistenza antimicrobica, per questi ed altri motivi in presenza di cistite è importante richiedere al veterinario di eseguire l’antibiogramma. I campioni per la coltura dovrebbero essere raccolti mediante cistocentesi.

Cistite nel gatto quando non è colpa dei batteri

Cosa possiamo fare per curare la cistite del gatto in modo definitivo?

Ho scritto sopra che SOLO il 2% delle cistiti nel gatto sono dovute ad infezioni batteriche pertanto prima di intraprendere una terapia antibiotica occorre urinocoltura ed antibiogramma. (sempre)

Nel gatto la cistite è causata maggiormente da

I gatti che vivono sotto stress, hanno la permeabilità della vescica alterata rispetto ai gatti che vivono in tranquillità, studi hanno evidenziato un aumento della noradrenalina plasmatica nei gatti con cistite idiopatica. L’ansia e lo stress alterano la flora batterica, inibiscono lo svuotamento gastrico e sono i responsabili di tantissime patologie, in questo articolo diversi rimedi e cure naturali per ridurre stress e ansia nel gatto.


 

Cistite e disbiosi intestinale

Molto spesso i gatti che sviluppano la cistite hanno una flora batterica alterata da una cattiva alimentazione, il tutto si complica se al gatto abbiamo somministrato lunghe terapie antibiotiche.

APPORTO IDRICO COSTANTE

La prima terapia che aiuterà il nostro gatto,  è quella più semplice, ovvia ed economica L’ACQUA!
Se siete i fortunati possessori di gatti che non bevono neanche con temperature che superano i 40 gradi, somministrate durante la giornata siringhe di acqua (senza ago), oppure acquistate le fontanelle d’acqua **Non sottovalutate questo consiglio.

Cosa fare per aiutare l’amico gatto? vediamo nel dettaglio i rimedi naturali, omeopatia e integratori per curare la cistite felina.

Cistite nel gatto Ti spiego Come curarla in modo Naturale!

Gatto con cistite Come aiutarlo a ridurre lo Stress

Antinfiammatorio naturale Cistite gatto #5

SIN 15 per gatto e cane in caso di Cistite e Nefrite

 

Disclaimer: I Contenuti Sono Solo A Scopo Informativo E In Nessun Caso Possono Costituire La Prescrizione Di Un Trattamento O Sostituire La Visita Specialistica O Il Rapporto Diretto Con Il Proprio Veterinario/Medico.  Tutte Le Informazioni Qui Riportate Derivano Da Fonti Bibliografiche, Esperienze Personali E Studi Clinici Di Dominio Pubblico. Tutte le informazioni su diete speciali e integratori alimentari per animali domestici, sono a scopo informativo. Queste informazioni servono come linea guida generale, non possono essere applicate a tutti gli animali domestici o considerate come alternative a una consulenza professionale.  In queste pagine sono inseriti “Preparati omeopatici di efficacia non convalidata scientificamente e senza indicazioni terapeutiche approvate. I prodotti non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e devono essere utilizzati nell’ambito di uno stile di vita sano. Disclaimer e termini