Vai al contenuto
Home » CANE » Malattie dei cani A-M » Enterite nei cani Cause Trattamento Farmaci Integrazioni

Enterite nei cani Cause Trattamento Farmaci Integrazioni

  • Elicats 
Enterite nei cani

L’enterite nei cani  è una malattia infiammatoria dell’intestino tenue; il decorso cronico di questa malattia può portare all’atrofia e danno della mucosa intestinale, inoltre la malattia può diffondersi in qualsiasi parte del tratto gastrointestinale con processi infiammatori nel pancreas, fegato; miocardite, peritonite.

Enterite nei cani Cause

Le cause dell’enterite nei cani sono generalmente:

  • Parassiti
  • Virus
  • Avvelenamento
  • Corpi estranei
  • Batteri

Enterite nei cani Sintomi

L’appetito dell’animale diminuisce, o si rifiuta completamente di mangiare, possono verificarsi vomito, a volte schiumoso e diarrea.

  • Feci frequenti e molli
  • Vomito costante
  • Odore putrido dalle feci
  • Inappetenza
  • Letargia
  • Forte dimagrimento
  • Dolore addominale

Enterite nei cani infettiva e non infettiva

Enterite nei cani

L’enterite nei cani può essere infettiva da coronavirus o da parvovirus o non infettiva

Forma non infettiva di enterite: può manifestarsi per diversi motivi, ad esempio: batteri patogeni; avvelenamento; ustione della mucosa intestinale; corpi estranei che possono causare lesioni intestinali, IBD, gastroenterocolite eosinofila; enterite linfocitica-plasmatica; Enteropatia proteino-disperdente e linfoma alimentare.

Gastroenterocolite eosinofila – caratterizzata dall’impregnazione delle pareti del tratto gastrointestinale con eosinofili,  è caratterizzata da vomito, a volte anche sanguinolento. I sintomi possono durare per diversi mesi.

L’enterite plasmatica linfocitaria è una malattia infiammatoria intestinale cronica, idiopatica, caratterizzata da un’infiltrazione diffusa di linfociti e plasmacellule nella mucosa del tratto gastrointestinale che porta a risposte infiammatorie diffuse della mucosa intestinale. I sintomi sono principalmente vomito, perdita di peso e diminuzione dell’appetito, ipoproteinemia, ipoalbuminemia, ipoglobulinemia.

L’enteropatia proteino-disperdente è una sindrome caratterizzata da un’eccessiva perdita di albumina sierica attraverso la parete intestinale. I sintomi sono principalmente diarrea cronica, cachessia, diminuzione o mancanza di appetito, vomito cronico e presenza di ascite.

Enteropatia proteino-disperdente cane cura naturale di supporto

Il linfoma alimentare è uno dei tipi più comuni di neoplasia gastrointestinale.

Dopo aver diagnosticato la malattia, verrà prescritto un trattamento da un veterinario.

Enterite nei cani Trattamento Farmaci

Il trattamento in caso di enterite è complesso, volto principalmente a prevenire le complicanze batteriche, alleviare l’infiammazione e, se possibile, eliminare la causa, si procede con terapie antibiotiche, correzione della disidratazione e trattamento della diarrea e vomito.

Enterite nel cane viene trattata con una serie di farmaci selezionati individualmente che saranno efficaci in ogni caso specifico. A seconda della gravità e del tipo di agente patogeno, vengono utilizzati i seguenti tipi di medicinali:

Se il cane ha una gastroenterocolite eosinofila, il trattamento include la terapia farmacologica per ridurre il processo infiammatorio del tratto gastrointestinale, nonché una terapia dietetica obbligatoria per limitare l’esposizione agli antigeni.

Con l’enterite linfocitica-plasmatica, viene eseguita l’endoscopia e viene eseguita una biopsia intestinale per l’esame morfologico. Il trattamento è sintomatico con farmaci antidiarroici, sono richiesti anche una dieta specializzata, terapia immunosoppressiva, gastroprotettori, antiemetici.

Per l’enteropatia proteino-disperdente, il trattamento dipende dalla malattia sottostante associata alla perdita di proteine. È possibile che sia necessaria una trasfusione di plasma o un’infusione di albumina per sostituire alcune delle proteine ​​del sangue.

Con il linfoma alimentare, la chemioterapia viene utilizzata principalmente sotto la supervisione di un oncologo.

Per la parassitosi vengono utilizzati farmaci antielmintici o antiprotozoari.

Enterite nei cani

Come nutrire un cane con enterite?

Di grande importanza nel trattamento dell’enterite nei cani è una corretta alimentazione. Un tratto digestivo infiammato non sarà in grado digerire il cibo.

Si può iniziare a introdurre cibo in forma liquida, brodi, cereali bolliti in acqua (riso, farina d’avena), pesce magro bollito, uova sode e/o carne bianca di pollo. Per ripristinare l’attività del tratto gastrointestinale, il cibo dovrebbe essere somministrato spesso e in piccole porzioni, in forma schiacciata.

Quando un cane ha recuperato si può nutrire con cibi specifici etichettati come gastrointestinali, pet-food ipoallergenico tale cibi sono più facile da digerire e migliorano la condizione.

 

Enterite nei cani Integrazioni

Le integrazioni e i nutraceutici di supporto da valutare

Torba naturale per cane gatto IBD Enterite Gastrite Guida all’uso

Infiammazione intestinale IBD gatto cane le cure naturali Probiotici Entero protettori

Vivomixx gatto cane per insufficienza renale+IBD A cosa serve?

Butirrato di sodio cane gatto Essenziale in caso di IBD

Colostro per cane gatto [Capra Mucca Asina] Differenze e Cosa sapere

Vomito cane Rimedi Naturali Funzionali Testati Miei Preferiti!

Diarrea nel cane rimedi Naturali Funzionali (fase acuta)

CONTENUTO PREMIUM € 5

I miei rimedi naturali

preferiti

Compendium per Enterite/IBD

Rimedi per diarrea cronica

Rimedi composti Diarrea/vomito

Rimedi per il Vomito

Rimedi per Nausea/Vomito

Rimedi per Inappetenza / cachessia

Rimedi per Ascite /Edema

Gastroprotettori Naturali

Rimedi per Gastrite / infiammazione intestinale

Nutraceutici

Probiotici

Le Fibre

L’alimentazione


Paga e preleva il file

 

 

Disclaimer: I Contenuti Sono Solo A Scopo Informativo E In Nessun Caso Possono Costituire La Prescrizione Di Un Trattamento O Sostituire La Visita Specialistica O Il Rapporto Diretto Con Il Proprio Veterinario/Medico.  Tutte Le Informazioni Qui Riportate Derivano Da Fonti Bibliografiche, Esperienze Personali E Studi Clinici.

You cannot copy content of this page